sabato, Maggio 21, 2022

Associazione Battipaglia Nostra, la gestione dei rifiuti ritorni ai Comuni

Associazione Battipaglia Nostra: Basta con i commissari, basta con la regionalizzazione, la provincializzazione del ciclo dei rifiuti. La sovranità ambientale spetta ai Comuni. Per rispettare il Principio di prossimità, cioè smaltire i rifiuti il più vicino possibile al punto di produzione, bisogna ripartire dalla abrogata legge regionale n. 10/1993  che all’ art. 6 individuava nei Comuni, nei Consorzi di Comuni e nelle Comunità Montane i soggetti attuatori del Piano Rifiuti, garantendo una gestione, in forma associata, degli impianti di smaltimento presenti nei bacini di propria competenza. Bisogna ripartire dal piano rifiuti dell’Enea (delibera giunta regionale n.54 del 03/03/95) che recepiva la legge 10/93 e prevedeva la suddivisione del territorio regionale in 18 consorzi di bacino. Le istituzioni locali convocate il 26 settembre presso il Dicastero dell’ambiente, chiedano al Ministro Costa di legiferare nel rispetto del Principio di Prossimità imponendo alla Regione Campania di predisporre un Piano rifiuti che restituisca la sovranità ai Comuni ponendo così fine anche al business dei privati.

Associazione Battipaglia Nostra.

Carlo Zara, Gianni Corizzo, Fernando Di Mieri, Maurizio Fresa, Francesco Annunziata.


Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli