martedì, Agosto 9, 2022

Battipaglia. Contenzioso Lullo Comune, primo round all’ente

Tribunale di Salerno rigetta l’istanza di provvisoria esecuzione del decreto ingiuntivo disposto a favore dell’avvocato Lullo e contro il Comune di Battipaglia. La dottoressa Ippolita Laudati, dopo aver sciolto la riserva, ha nominato CTU tecnico-contabile per l’esatta individuazione  per le ventuali spettanze dovute all’ex avvocato del Comune, rinviando l’udienza al 6 febbraio 2020. Il fatto. L’avv. Lullo, ex dirigente del settore avvocatura, per mezzo di Decreto ingiuntivo emesso dal Tribunale di Salerno ha richiesto al  Comune di Battipaglia il pagamento della somma di 21.186,75 Euro, per competenze maturate e non percepite dall’Ente Comune nell’anno 2018. L’importo, secondo Lullo, è dovuto in virtù di Regolamento sul funzionamento dell’Avvocatura Comunale, il quale prevede che “in caso di sentenze favorevoli con compensazione integrale delle spese tra le parti, ivi compresi i casi di transazione dopo sentenza favorevole, nonché in caso di sentenze favorevoli senza pronuncia sulle spese”, in tal caso, “i compensi spettanti, con oneri a carico dell’Ente, sono ripartiti secondo i seguenti valori percentuali:   65% a favore del legale che ha curato la lite conclusasi con sentenza favorevole;  35% trattenuto al bilancio dell’ente”. Il Comune di Battipaglia, ha proposto opposizione al Decreto monitorio per mezzo dell’avv. Corrado Spina, il quale ha contestato le somme richieste ed in particolare ha evidenziato che gli importi non sono dovuti dovuti, in quanto la somma  indicata è vincolata a tre limiti previsti ex lege: a) Retribuzione non superiore a quella percepita dal primo Presidente della Cassazione, fissata in 240.000 Euro;  b) Stanziamento prevista nel bilancio Comunale, pari  a 80.000 Euro;  c) Compenso professionale  dell’avvocato interno non superiore al suo trattamento economico complessivo, che per l’avv. Giuseppe Lullo come indicato nel sito del Comune di Battipaglia nell’anno 2018 è stato pari a 142.925 Euro, di cui 75.904,78 Euro per retribuzione e 67.020,22 Euro  per compensi a sentenze favorevoli.  Di conseguenza, l’avv. Lullo, attraverso compensi percepiti precedentemente, ha superato tali  limiti imposti dalla normativa. Pertanto, a seguito della documentazione prodotta e dai fatti indicati, il primo round del contenzioso è andato al Comune di Battipaglia, dopo la CTU si vedrà se l’ente la spunterà definitivamente contro il suo ex avvocato.


Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli