lunedì, Giugno 27, 2022

Salerno. Prima candelina della Brigata – Unità di Crisi

Il volgere del calendario di ogni anno segna quotidianamente ricorrenze, avvenimenti, storie passate,feste onomastiche, ma un compleanno merita di essere sottolineato a Salerno. Infatti stasera alle venti e trenta al Marea in Via Davide Galdi la “Brigata- unità di crisi” spegne la sua prima candelina di attività. Si tratta di un’associazione di volontariato composta da giovani che dedicano il loro tempo libero nell’assistenza mnateriale e morale di coloro che in città non hanno una dimora fissa e vagano da un dormitorio pubblico ad un portico, ad una panchina auspicando anche un sorso d’acqua o una maglia nelle ore fredde e buie della notte particolarmente. Questo manipolo di giovani ha cominciato quasi per caso ed ha avuto la costanza di profondere senza soste le proprie energie ed il proprio entusiasmo per un anno intero con l’aiuto di quanti generosamente collaborano recando cibo e viveri in genere. Un sorso di bevanda calda ed una “monodose” di cibo diventa l’occasione di scambiare qualche parola, ma il colloquio non è semplice e facile per persone che hanno alle spalle storie di vita difficili con la tendenza ad essere diffidenti, non accettare la pietà altrui. Il bilancio della Brigata è positivo : vanno e vengono con il calare delle tenebre e fino a notte fonda in tutti i quartieri della città dal centro storico alla periferia e la loro attività non è pari ai bisogni. Colrtivano per la loro festa di compleanno l’augurio dell’arrivo di tante persone sensibili con legumi in scatola, pasta, riso, the in bustine e matyeriale da cucina, l’interesse e l’adesione di loro coetanei ed, infine, la caduta di ogni pregiudizio nei confronti dei clochard.


Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli