martedì, Novembre 24, 2020

L’appello. Impianto di Compostaggio, Battipaglia dice BASTA!

E’ rimbalzata, tra gli organi di stampa e le pagine social dei rappresentanti politici cittadini, la notizia che, mentre tutta l’Italia è ferma per lottare un mostro comune, c’è un altro mostro che non ha nessuna intenzione di essere arrestato. Quello della situazione ambientale a Battipaglia per la problematica dei rifiuti. Mentre siamo  presi da una tragedia mondiale a Battipaglia arriva una ennesima doccia fredda. È stato comunicato che anche l’impianto di compostaggio all’interno dello STIR vedrà la sua realizzazione! Quale condizione migliore poteva andarsi a creare per manifestare ancora una volta il disprezzo per un territorio? Quale bavaglio migliore per una comunità intera che una mascherina obbligatoria? La Regione aveva indicato lo Stir di Battipaglia come sede per il nuovo impianto di compostaggio perché aveva già tutte le autorizzazioni pronte, e poteva mettersi velocemente in regola con le prescrizioni europee. Non sono state prese in considerazione le manifestazioni di interesse presentate dagli altri comuni perché ci sarebbe voluto troppo tempo per espletare tutti gli iter autorizzativi. Il problema è che da questa scelta, dettata dall’urgenza, sono trascorsi quattro anni e in questo arco di tempo si potevano ottenere tutte le autorizzazioni che si volevano anche negli altri comuni. Questo sarebbe dovuto essere subito evidenziato. A proporre l’allora Stir come sede per l’impianto fu la società  Ecoambiente. La Città di Battipaglia non è stata mai coinvolta in alcun modo nella decisione, se non per parere di un tecnico comunale che ha successivamente dichiarato di non aver compreso l’ oggetto della conferenza dei servizi cui partecipava. Casualmente l’aggiudicazione della gara avvenne proprio il 22 Novembre 2017, il pomeriggio prima del giorno in cui a Battipaglia diecimila persone si apprestavano a scendere in piazza per manifestare il proprio dissenso ad un nuovo impianto di compostaggio. In questi anni, mille promesse mancate, tante rassicurazioni senza nessun riscontro e ci troviamo a subire un ennesima beffa, l’inizio dei lavori coincide proprio con il peggior momento del Paese da oltre 70 anni. Siamo tutti consapevoli della tragedia che stiamo vivendo, dello sforzo di tutti a fare la propria parte stringendo i denti, della fatica dell’ottimismo in un tempo grigio, ma state dando l’ennesimo schiaffo ad un’intera città al grido di “non è il momento adatto per discutere”. Ancora una volta, i vostri criteri localizzativi ed i vostri fattori di pressione si sono indirizzati verso un unico territorio, ma ora, come tre anni fa, continuiamo a gridare ed a promettervi il nostro BASTA.  Cara Sindaco, che sei in questi giorni in prima linea nella lotta che stiamo vivendo, fermando trasgressori dei decreti e contribuendo alla salvaguardia della dignità di molti concittadini, è il momento degli atti concreti, del perseguimento della salute non solo sulle minacce presenti, ma soprattutto su quelle silenti. Attendiamo di vederti in prima fila anche nel fermare lo scempio che sta avvenendo ai danni di questa Città, nella difesa dell’economia e della vocazione locale, della lotta per la vita.   

 Il Coordinamento “Battipaglia dice BASTA

[widgetkit id=”23″ name=”BUONA PASQUA”]


Articoli simili

SEGUICI

10,235FansMi piace
60FollowerSegui

Ultimi articoli

Salerno. La Guardia di Finanza denuncia 75 persone per indebita percezione di buoni spesa.

Nell’ambito della collaborazione istituzionale intrapresa con il Comune di Salerno a partire dallo scorso mese di aprile, la Guardia di Finanza del...

Bellizzi: i positivi al covid-19 scendono ad 84

l sindaco di Bellizzi Mimmo Volpe - attraverso i social network - ha aggiornato la cittadinanza in merito alla situazione covid-19. Il...

Battipaglia. Michele Alessio di “Con Cecilia” replica alle accuse di Valerio Longo

Comunicato stampa del gruppo consiliare "Con Cecilia" Ancora una volta il capogruppo consiliare dimissionario di Forza Italia, Valerio Longo,...

Il M5S: Frecciarossa dal 13 dicembre ferma nella stazione di Battipaglia.

La Senatrice Felicia Gaudiano e il Consigliere regionale Michele Cammarano del M5S annunciano in una nota stampa che il treno Frecciarossa dell’alta...

Battipaglia. Terremoto in Irpinia, il ricordo di Fernando Zara (video)

40 anni fa si verificò il terremoto in Irpinia che causò oltre 2500 morti. Il dottor Fernando Zara ricorda questo tragico evento...