giovedì, Febbraio 22, 2024

Mancano i DPI. Al Comune di Battipaglia le “signore delle pulizie” incrociano le braccia

Da venerdì 20 aprile, le operaie della ditta SAP iscritte alla sigla sindacale USB, hanno deciso di non recarsi a lavoro. Le lavoratrici denunciano la mancanza dei dispositivi di sicurezza individuali necessari per difendersi dal contagio del Covid-19: mascherine, guanti e igienizzante. L’interruzione del servizio è un messaggio forte e chiaro alla ditta napoletana vincitrice dell’appalto per le pulizie presso la casa comunale battipagliese. Le lavoratrici sono preoccupate per la loro salute, soprattutto alla luce dei nuovi eventi che hanno visto casi positivi al Covid-19 proprio a palazzo di città.

Fabio Butrico, responsabile territoriale per il pubblico impiego della USB, ha così commentato: “Appresa la notizia di casi positivi interni ed esterni alla Casa Comune di Battipaglia, riteniamo che sia impensabile continuare a lavorare in queste condizioni. Come stabilisce il Testo Unico sulla sicurezza sul lavoro, i DPI devono essere adeguati alle condizioni presenti sul luogo di lavoro ed essere adeguati ai rischi da prevenire. Se entro, lunedì  20 aprile, i lavoratori non riceveranno i dispositivi di sicurezza denunceremo l’inottemperanza alle autorità competenti, ASL e Prefettura. E continuerà la protesta delle maestranze”.

Butrico ha anche inviato per conoscenza, una missiva  all’ Ing. Carmine Salerno, dirigente del comune di Battipaglia.

[widgetkit id=”19″ name=”AXA”]


Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
85FollowerSegui

Ultimi articoli