sabato, Dicembre 5, 2020

Vito Crimi (M5S). Renzi in Senato qualunquista e fuori luogo

Vito Crimi, capo politico del M5S, dai microfoni di Radio 1 (Rai) replica all’attacco portato in Senato da Matteo Renzi al premier Giuseppe Conte. “Un discorso qualunquista” e “fuori luogo dopo tutti gli sforzi del Governo.  Se avessimo dovuto seguire l’apri tutto e chiudi tutto fatto a giorni alterni da Matteo Salvini dall’alto del suo gradimento e da Matteo Renzi dal basso del suo gradimento oggi forse avremmo un’azione schizofrenico. Invece Conte ha agito con razionalità e proporzionalità”. Crimi mette nero su bianco sulla sua pagina facebook dove denuncia che approfittare dello stato di emergenza in cui versa il Paese per fini personali o di partito, di visibilità, con attacchi basati su motivazioni pretestuose, è totalmente irresponsabile e sconsiderato. Il capo politico del M5S pur non citando Matteo Renzi è chiaro ed inequivocabile nel significato del suo post. “Uno spettacolo volgare e pericoloso, dal quale ci sottraiamo senza esitazioni. Non ci lasceremo trascinare dalle polemiche o distrarre da urla o frecciatine. Andiamo avanti e continuiamo a lavorare per il bene del Paese”. Nel contesto eccezionale che si sta affrontando il M5S è al fianco del Presidente Giuseppe Conte.  Crimi ricorda l’impegno del Governo e la manovra economica a sostegno degli italiani. “Abbiamo ampliato il Fondo di Garanzia per le PMI, attivato i bonus da 600 euro per le partite iva e i lavoratori autonomi (3 milioni e mezzo i beneficiari finora raggiunti), sospeso il pagamento dei mutui, destinato 400 milioni ai comuni per il soccorso alimentare, introdotto la garanzia dello Stato al 100% sui prestiti alle imprese fino a 25.000 euro (28mila le domande accettate ad oggi), attivato la cassa integrazione ordinaria e in deroga e altri interventi economici. Tutto questo per venire incontro alle esigenze immediate del nostro sistema produttivo, duramente colpito dall’emergenza. Dal Cura Italia, che ha previsto garanzie per 350 miliardi di euro, fino al decreto Liquidità che ha mobilitato crediti per altri 400 miliardi alle aziende, l’obiettivo del Governo è quello di sostenere in vista della ripartenza la nostra preziosa e irrinunciabile rete di professionisti, artigiani, commercianti, piccole e medie imprese”.

[widgetkit id=”21″ name=”Naimoli”]


Articoli simili

SEGUICI

10,235FansMi piace
61FollowerSegui

Ultimi articoli

Battipaglia. Ruba in un supermercato, arrestato a Salerno dalla Polizia.

Gli Agenti della Polizia di Stato hanno arrestato l’autore di un furto in un supermarket, in possesso di...

Battipaglia. Banca Campania Centro, costituita la consulta dei soci.

Favorire la promozione e la diffusione della cultura e dei valori della cooperazione e del credito cooperativo sul territorio.Questo l’obiettivo della neo...

Cava de’ Tirreni. È stato approvato il ristoro per le attività commerciali

È stata approvata, dal Consiglio Comunale del comune di Cava de’ Tirreni, con il voto favorevole della maggioranza e l’astensione della minoranza,...

Salerno. Monsignor Bellandi celebrerà la S. Messa in forma privata

Il prossimo 8 dicembre S.E. Monsignor Andrea Bellandi, Arcivescovo di Salerno-Campagna- Acerno, alle ore 11.30 celebrerà la Santa Messa, in forma privata...

Al Liceo Rescigno di Roccapiemonte conclusi i lavori di impermeabilizzazione

La Provincia di Salerno ha concluso i lavori di impermeabilizzazione del lastrico solare del Liceo Scientifico "Bonaventura Rescigno" di Roccapiemonte, che aveva...