mercoledì, Ottobre 28, 2020

Radio Castelluccio prepara 44 candeline da spegnere

Domani 14 maggio 2020 Radio Castelluccio spegnerà le prime 44 candeline. Per l’occasione in una lunga diretta che inizierà alle ore 08.00 e terminerà alle ore 19.00, tantissimi ospiti insieme allo staff ripercorreranno gli anni di attività dell’emittente radiofonica.

Era un venerdì grigio e nuvoloso quando da una mansarda di via Manzoni a Battipaglia parti il primo segnale nell’etere della prima radio libera (pirata) dell’intera provincia di Salerno. Mario Rossomando insieme ad un gruppo di amici danno inizio alla storia di Radio Castelluccio. La radio libera, la voce della piana del Sele. Radio Castelluccio tra gli anni Ottanta e Novanta è riuscita in FM a coprire quasi tutto il territorio del sud Italia e da qui il primo grande slogan “Radio Castelluccio audizioni stereo per il sud”.

Tra gli episodi che rimangono alla storia ci sono ancora le tracce, i famosi trasmettitori americani COLLINS valvolari. Mario Rossomando grazie ai tantissimi rapporti sociali riuscì a recarsi alla postazione della NATO a Napoli e a smontare i tre trasmettitori su alcuni carrarmati dismessi dopo la seconda guerra mondiale. Oggi i COLLINS sono in bella vista in vetrina alla nuovissima sede in digitale realizzata due anni fa a Salerno presso La Fabbrica il Life style center. Una vera e propria boutique dove quotidianamente si trasmette in radio visione. Radio Castelluccio è tra le radio locali più innovative. Grazie all’intuito del suo editore Lucio Rossomando che già 20 anni fa iniziò a trasmettere sul web in streaming e successivamente creando le applicazione per i telefonini, poi il player di Facebook e da due anni le app per le assistenti vocali Google Home e Amazon Alexa. Negli ultimi anni il brand è stato rimodernato con RCS75 che è l’acronomo di Radio  Castelluccio Sud,  entrando così ufficialmente sulla

Piattaforma nazionale “RADIOPLAYER” che racchiude le 140 radio italiane, compreso i network, per un progetto di rete proiettato all’Europa. Dopo la morte di Mario Rossomando, fondatore della radio, nonostante le mille difficoltà, ha continuato la sua crescita. Oggi RCS75 Radio Castelluccio grazie ad uno staff di circa 40 collaboratori è tra le radio locali più importanti d’Italia. Alla base, come da sempre, c’è l’informazione, la valorizzazione e la promozione del territorio dando voce a tutti, rimanendo sempre una radio libera e senza padroni.

Alla grande Family di RCS75 vanno i nostri migliori auguri per queste 44 candeline.

[widgetkit id=”26″ name=”ARTIGRAF”]


Articoli simili

SEGUICI

10,235FansMi piace
61FollowerSegui

Ultimi articoli

Castellabate. Scuola-libri di testo, ecco come ottenere il rimborso

Per gli alunni di Castellabate, appartenenti a famiglie disagiate, i libri scolastici sono gratuiti o semi-gratuiti. Il Bonus è dedicato agli studenti...

Cava de’ Tirreni. Cimitero, navette e parcheggio gratuiti. Modalità e orari d’ingresso

A seguito delle norme previste per il contenimento della diffusione del contagio da covid 19, l’Amministrazione Servalli, ha disposto per i giorni...

SR ex SS 18 – A Vietri sul Mare lavori di messa in sicurezza

La Provincia di Salerno consegna altri lavori di miglioramento della sicurezza stradale, sulla SR ex SS 18 ricadenti nel comune di Vietri...

Pontecagnano. Test sierologici al comune

Test sierologici a tappeto fra i dipendenti e coloro che prestano servizio continuato negli...

Strade provinciali. Lavori a Orria, Perito, Laurito e Aquara

La Provincia di Salerno consegna altri lavori di miglioramento della sicurezza stradale, sulla SP 56, nel comune di Orria, sulla SP 56/a...