giovedì, Novembre 26, 2020

Lamorgese. Agli imprenditori in difficoltà: rivolgetevi allo Stato

«Dobbiamo passare – dichiara Il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese in un’intervista a Repubblica – dalla fase degli appelli al senso di responsabilità a quella della presa in carico, in prima persona, dei nostri comportamenti quotidiani» perché, come ha ribadito anche in altre occasioni il ministro, «ognuno di noi è il migliore controllore di sé stesso». «Il virus non va in vacanza», dichiara, e siamo chiamati tutti a «modificare i nostri stili di vita, anche in casa». I prefetti sono stati invitati dal titolare del Viminale ad assumere iniziative con l’Abi e le associazioni di categoria per agevolare l’accesso al credito. «Molte categorie economiche, commerciali e professionali – osserva Lamorgese – dovranno affrontare mesi difficili e per scongiurare licenziamenti, chiusure e fallimenti, dobbiamo evitare che le procedure rallentino i tempi di erogazione degli aiuti pubblici. Ma non possiamo rinunciare ai controlli: dobbiamo saper coniugare velocità della ripresa e legalità». Il pensiero del ministro Lamorgese va agli imprenditori colpiti dalla crisi ai quali fa un appello: «Rivolgetevi alle istituzioni, perché in gioco non c’è solo la sopravvivenza delle vostre attività, ma anche la salvaguardia dell’economia legale». Il ministro invita a segnalare «alle Forze di polizia proposte di aiuto provenienti da persone sconosciute o con modalità opache» e ricorda che, a chi è rimasto vittima della criminalità, il Viminale può dare sostegno con il fondo antiracket. «Lo Stato c’è», assicura Lamorgese. Per quanto riguarda la possibile ripresa dei reati, il ministro riferisce che «l’attività di prevenzione delle Forze di polizia sul territorio è molto intensa».  Immediato è stato l’impegno del ministero dell’Interno durante il lockdown per le donne vittime di violenza domestica con una serie di «iniziative per favorire l’emersione del fenomeno e rafforzare le tutele». Sul tema immigrazione, il ministro Lamorgese riferisce che l’impegno del Viminale sul controllo dei flussi migratori «è stato rafforzato», anche in emergenza Covid-19.

[widgetkit id=”25″ name=”Galdi Parrucchieri”]

 
 

Articoli simili

SEGUICI

10,235FansMi piace
60FollowerSegui

Ultimi articoli

Al Polo oncologico di Pagani partono due nuovi studi sul carcinoma prostatico FAMI-PROST e PROQOL

Partono al Polo Oncologico di Pagani, sotto la guida del Prof. Giuseppe Di Lorenzo, Direttore della UOC diOncologia, due studi sul carcinoma...

Spaccio di droga a Cava de’ Tirreni. Arrestato 17enne

Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni -Sezione Volanti-, nella serata del 24 novembre,...

Battipaglia-Covid-19. Mistero sul numero dei positivi in città. Nessun aggiornamento da palazzo di città

Dati sulla situazione epidemiologica in città: è buio pesto. Assenza totale di notizie sul numero dei positivi, dei guariti e dei decessi:...

Progetto Su.Pr.Eme Italia: domani postazione mobile a Battipaglia

Al fine di contenere la diffusione del contagio da Covid19, la Regione Campania ha attivato il progetto “Su.Pr.Eme. Italia” finanziato con il...

Diego ora sei Leggenda!

Pensavamo fossi immortale, che questo triste giorno non potesse mai arrivare, che avresti dribblato ancora una volta la morte, ma il 25...