domenica, Maggio 16, 2021

Bonus vacanze, 500 euro di credito: ecco come spenderlo

L’art. 176 del Decreto Legge 19 maggio 2020 n. 34, convertito in legge dalla Legge 19 luglio 2020 n. 77, ha previsto per i nuclei familiari con ISSE inferiore ai 40.000 Euro un credito di 500 Euro (Bonus Vacanze), utilizzabile  dal 1 luglio al 31 dicembre 2020 per il pagamento di servizi (pernottamento, ristorante) offerti dalle imprese turistiche ricettive (Alberghi, Villaggi, Campeggi), nonché Agriturismi e Bed & Breakfast in possesso dei titoli previsti per l’esercizio dell’attività turistica.

Il Credito, utilizzabile da un solo componente del nucleo familiare, è pari a 500 Euro per nucleo familiare; di 300 euro per nuclei di due persone e di 150 Euro per una singola persona.

Il credito è riconosciuto, a pena di decadenza, al verificarsi delle seguenti condizioni:

  1. Le spese devono essere sostenute in un’ unica soluzione in servizi resi da una singola impresa turistica ricettiva, da un singolo agriturismo o da un singolo bad & breakfast;
  2. La somma spesa deve essere documentata da fattura elettronica o documento fiscale, ove deve essere indicato il codice fiscale del soggetto che intende usufruire del bonus;
  3. Il pagamento, oltra ad essere  tracciabile (Bancomat – carta di credito – assegni), deve essere corrisposto esclusivamente dal soggetto che intende usufruire dei servizi. 

Tale credito permette uno sconto dell’80% del bonus (400 Euro), mentre il restante 20% (100 Euro) viene utilizzato come detrazione d’imposta in sede di dichiarazione di redditi.

Per ottenere tale bonus è necessario che un componente del nucleo familiare sia in possesso di un’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o CIE 3.0 (Carta d’Identita Elettonica) e faccia la richiesta in forma digitale  tramite l’applicazione dei servizi pubblici APP IO.   Dopo aver inserimento i dati isee,  viene  identificato con  un codice univoco, a cui viene associato un QR CODE, il quale  all’atto del pagamento dovrà essere comunicato all’albergatore che emetterà fattura elettronica o commerciale per i servizi resi.

Per fare un esempio, in caso di servizi pari a 1.000 Euro,  dovuti per   pernottamenti, pranzi e cene, si corrispondono solo 600 Euro, in quanto l’importo di 400 Euro (80% del bonus) concesso come sconto dal titolare della struttura, verrà  utilizzato dallo stesso come credito di imposta per le future compensazioni con i debiti erariali (iva – irpef); mentre la somma di 100 Euro viene utilizzato dal turista come detrazione di imposta in sede di dichiarazione dei redditi.

Per concludere, anche se il Decreto legge è stato approvato solo il 17 luglio 2020, il Bonus vacanze si applica con effetto retroattivo dal 1 luglio 2020.

 

                                                     avv. Corrado Spina

prof. a contratto Università di Salerno


Articoli simili

SEGUICI

11,466FansMi piace
61FollowerSegui

Ultimi articoli

Battipaglia. Radiologia Carbone: è sede accessoria della scuola di formazione ecografica di base (SIUMB)

Importante riconoscimento per lo studio di radiologia Carbone di Battipaglia che per la elevata qualità diagnostica dei suoi esami ecografici è stato...

Battipaglia – Elezioni. Campania Libera, Fiore lavora ad una lista di primo piano

Elezioni amministrative, Campania Libera a lavoro per la formazione della propria lista a sostegno della candidatura a sindaco di Antonio Visconti nella...

Violenza contro le donne. Pontecagnano Faiano aderisce al progetto Dammi la Mano

Il Comune di Pontecagnano Faiano aderisce al progetto Dammi la Mano, iniziativa promossa dall’Associazione Differenza Donna Ong con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri-...

Colliano (Sa). La storia. I Gugliucciello, una famiglia di tartufai

In molti paesi dell’interno, in Campania come pure in altre regioni del Sud, si assiste a un costante spopolamento. Le nuove generazioni...

Cava de’ Tirreni. Rifiuti: continua la caccia ai trasgressori

Il piano di contrasto allo sversamento selvaggio dei rifiuti, messo in campo dagli Assessori all’Ambiente, Nunzio Senatore e della Polizia Municipale, Germano...