domenica, Maggio 16, 2021

Battipaglia. Varianti in zona Asi, Longo presenta una mozione al Consiglio comunale

Non c’è soluzione di continuità al dibattito sulle due delibere di Giunta per il cambio di destinazione urbanistica di circa 820mila metri quadrati. L’esecutivo, presieduto dalla sindaca Cecilia Francese, ha messo nero su bianco per trasformare un’area, quasi del tutta produttiva in zona commerciale. Questo anche per sanare una serie di posizioni nella zona industriale di Battipaglia, che invece di svolgere attività produttiva hanno illecitamente esercitato il commercio. Tanto è che alcune aziende sono state costrette (sentenze Tar ed Ordinanze Comunali) a chiudere battenti altre invece hanno tentato di eludere la norma, altre ancora hanno cercato di ottenere una sanatoria rivolgendosi solo ed esclusivamente al Comune.  La Provincia di Salerno, con una nota ha bocciato l’istanza d’indire una conferenza dei servizi per la ratifica dei provvedimenti contenuti nei deliberati per l’improcedibilità: in pratica per mancanza di competenza da parte dell’Amministrazione comunale. Sul tema sono intervenuti anche il presidente del Cosrzio Asi che si è detto disponibile ad affrontare la vicenda ma nell’ambito della corretta procedura. La risposta della prima cittadina e dell’assessore allo sviluppo urbanistico è stata velenosa contro Palazzo Sant’Agostino, accusandolo addirittura di ignorare il diritto amministrativo. Valerio Longo, consigliere comunale di maggioranza, capogruppo di Forza Italia, butta a acqua sul fuoco, inserendosi nel filone con una proposta concertativa che coinvolge tutti gli attori della filiera istituzione (Regione, Provincia e Consorzio Asi). “All’indomani della nota della Provincia credo che sia giunto il tempo di abbandonare la logica della contrapposizione sterile. Le imprese hanno bisogno di tempi e regole certe, non soggette ad interpretazioni e intralci burocratici”. Longo concorda sulle scelte espresse nelle due delibere di Giunta ma ha molti dubbi sulla procedura adottata dall’Amministrazione Francese. Longo, propone una mozione al Consiglio comunale per sbloccare la situazione, chiedendo alla maggioranza di delegare la sindaca affinché possa rivolgersi alla Regione. “La nostra amministrazione si è rivolta alla Provincia per farsi accompagnare nel procedimento, quando invece la norma si riferisce chiaramente alla regia della Regione. Il Consiglio Comunale deleghi il Sindaco, che ha piena autonomia, ad indire una conferenza di servizi, chiedendo al Presidente della Regione di vigilare e coordinare, sovrintendendo, sugli obiettivi strategici. Le due delibere, che si occupano separatamente l’una della copianificazione con l’Asi e l’altra delle aree da ricomprendere nella esclusiva competenza ed autonomia pianificatori del Comune, sottraendo questo territorio urbano dal controllo del consorzio, andrebbero invece accorpate, alla ricerca di un unico Accordo di Programma che dovrà stabilire regole certe, ruoli e competenze una volta per tutte, praticando la semplificazione burocratica e lo sviluppo economico dell’area. La questione è una sola e non va separata per compartimenti stagni”.   

[widgetkit id=”27″ name=”Biomedical”]


Articoli simili

SEGUICI

11,466FansMi piace
61FollowerSegui

Ultimi articoli

Battipaglia – Elezioni. Campania Libera, Fiore lavora ad una lista di primo piano

Elezioni amministrative, Campania Libera a lavoro per la formazione della propria lista a sostegno della candidatura a sindaco di Antonio Visconti nella...

Violenza contro le donne. Pontecagnano Faiano aderisce al progetto Dammi la Mano

Il Comune di Pontecagnano Faiano aderisce al progetto Dammi la Mano, iniziativa promossa dall’Associazione Differenza Donna Ong con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri-...

Colliano (Sa). La storia. I Gugliucciello, una famiglia di tartufai

In molti paesi dell’interno, in Campania come pure in altre regioni del Sud, si assiste a un costante spopolamento. Le nuove generazioni...

Cava de’ Tirreni. Rifiuti: continua la caccia ai trasgressori

Il piano di contrasto allo sversamento selvaggio dei rifiuti, messo in campo dagli Assessori all’Ambiente, Nunzio Senatore e della Polizia Municipale, Germano...

Covid. Battipaglia: oggi 5 casi, 152 nel salernitano.

In base ai dati Asl, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 152 casi a Salerno e provincia. La città più colpita...