martedì, Ottobre 20, 2020

Johnny lo Zingaro, in permesso premio non rientra nel carcere di Sassari

L’ergastolano Giuseppe Mastini, detto ‘Johnny lo Zingaro‘, era in permesso premio e non è rientrato nel carcere di Sassari. E’ la seconda volta che prova a tagliare la corda Johnny lo Zingaro‘ dopo la fuga del 30 giugno 2017 dal carcere di Fasano, in provincia di Cuneo. Già conosciuto alle forze dell’ordine per alcuni furti, rapine e un omicidio, fu condannato all’ergastolo nel 1989 in seguito a una serie di sparatorie e sequestri di persona effettuati a Roma nella notte del 23 marzo 1987. È stato inoltre indicato, seppure senza comprovati riscontri, come possibile complice dell’omicidio dello scrittore Pier Paolo Pasolini per via di un’amicizia con Giuseppe Pelosi e con i due fratelli Borsellino, militanti neofascisti ed amici di Pelosi, che anni dopo lo accuseranno di aver partecipato al massacro (episodio del quale gli stessi ragazzi si erano vantati alcuni mesi dopo i fatti dell’Idroscalo). Johnny lo Zingaro, al secolo Giuseppe Mastini, non è il solo ergastolano ricercato dalle forze dell’ordine in Sardegna. Da oltre due mesi, infatti, proseguono ininterrottamente le ricerche di Graziano Mesina, l’ex primula rossa del banditismo sardo. L’orgolese, 78 anni, ha fatto perdere le proprie tracce dalla sera del 2 luglio, non appena avuta la notizia della conferma in Cassazione della condanna a 30 anni per traffico internazionale di droga. Orgosolo, il paese del nuorese dove Mesina viveva fino al giorno della fuga e dove risiedono ancora oggi i familiari, è stato assediato per settimane da forze dell’ordine e media. Ogni pista è stata battuta, anche quelle che lo davano espatriato in Corsica o in Tunisia. Ma finora nessuna traccia di Grazianeddu. E ora per le Forze di Polizia sono due i ricercati ‘illustri’ per cui battere palmo a palmo la Sardegna.

[widgetkit id=”22″ name=”Villa Maria”]


Articoli simili

SEGUICI

10,235FansMi piace
61FollowerSegui

Ultimi articoli

Impianti sportivi comunali, passivo per circa 300mila euro

Il Comune di Battipaglia ha aderito alla procedura di riequilibrio finanziario pluriennale e, pertanto, sussiste l’obbligo di garantire la copertura minima del...

Salerno. La Polizia arresta Stellato Domenico, sorpreso con una pistola 9x21mm

Una notte di intenso lavoro per i poliziotti della Volante della Questura di Salerno. A seguito della recente esplosione...

Coronavirus in Campania. 1593 positivi su 12.695 tamponi, 79 i sintomatici

L’unità di crisi della regione Campania aggiorna il bollettino dei contagiati al coronavirus al 19 ottobre 2020. Su 12.695 tamponi processati sono...

Campania. De Luca proroga al 13 novembre 2020 le misure anti Covid

Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha firmato l’Ordinanza n. 81 con la quale vengono confermate le disposizioni delle precedenti. Salva...

Caritas. Il coronavirus fa aumentare lo stato di povertà

Nel periodo maggio-settembre 2020, confrontato con gli stessi mesi del 2019, l'incidenza dei "nuovi poveri" per effetto dell'emergenza Covid passa dal 31%...