mercoledì, Ottobre 28, 2020

Napoli-Genoa si gioca alle 18. Gattuso lancia Osimhen

Napoli-Genoa si disputerà alle ore 18:00 e non più alle 15:00, permettendo ai liguri di arrivare al San Paolo dopo i risultati dei tamponi effettuati in seguito alla positività al Covid di Mattia Perin.

I giocatori e lo staff tecnico del Genoa sono risultati tutti negativi al primo controllo, ma come da protocollo si sono sottoposti a nuovi tamponi e si trovano in isolamento.

“Marchetti titolare? Il giocatore ha un’applicazione quotidiana – assicura Maran, allenatore del Genoa – ho grandissima fiducia in quello che farà. Il fatto che non giochi da tanto è uno stimolo”

Gli azzurri sono tutti a disposizione e al San Paolo mille fortunati assisteranno all’esordio dal primo minuto di Victor Osimhen. Il bomber nigeriano è alla ricerca del primo gol ufficiale con la maglia del Napoli dopo i trenta minuti di Parma che hanno impressionato tutti.

Il match di ieri sera tra Inter e Fiorentina, vinto dalla squadra di Conte con un pazzo 4-3, lancia due segnali al campionato. I cinque cambi fanno la differenza ed è possibile vincere con un gol in più dell’avversario pur concedendo tanto.

Due aspetti che sono stati oggetto di ripetute riflessioni in quel di Castel Volturno e prima ancora nel ritiro di Castel di Sangro. Gattuso e il suo staff sembrano essere orientati a cavalcare questa linea di pensiero utilizzando il 4-2-3-1 sempre più spesso.

Napoli-Genoa può essere il primo test con il nuovo modulo dall’inizio con Mertens e Osimhen insieme. Resta la ricerca imprescindibile di un equilibrio, e in questo il mister dovrà inventarsi qualcosa. Il centrocampo, allo stato attuale, è manchevole di un mediano, obiettivo numero uno di Giuntoli.

La coppia Fabian-Zieliński vista nella ripresa contro il Parma, difficilmente partirà dall’inizio in un 4-2-3-1. Più probabile vedere i due negli undici titolari con un centrocampo a tre.

Sul fronte mercato ci sono alcuni esuberi da piazzare, inoltre c’è ancora da risolvere la grana Milik. Il polacco dovrebbe sbarcare un Inghilterra, dove quasi certamente non finirà Kalidou Koulibaly. Il centrale azzurro è sempre più vicino alla permanenza e questo condizionerà non poco il mercato in entrata del Napoli.

PROBABILI FORMAZIONI:

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian, Demme; Lozano, Mertens, Insigne; Osimhen. All. Gattuso.

GENOA (3-5-2): Marchetti; Goldaniga, Zapata, Biraschi; Ghiglione, Leragher, Badelj, Zajc, Zappacosta; Pjaca, Destro. All. Maran

ARBITRO: Sacchi (Lo Cicero – Rossi, IV: Fourneau; VAR: La Penna. AVAR: Giallatini).

[widgetkit id=”28″ name=”signoriello”]


Articoli simili

SEGUICI

10,235FansMi piace
61FollowerSegui

Ultimi articoli

Strade provinciali. Lavori a Orria, Perito, Laurito e Aquara

La Provincia di Salerno consegna altri lavori di miglioramento della sicurezza stradale, sulla SP 56, nel comune di Orria, sulla SP 56/a...

Battipaglia. Iannece: “Continuano senza sosta gli interventi di riqualificazione urbana”

Sostituiti i tombini in località Santa Lucia di Battipaglia. “Procedono senza sosta gli interventi di riqualificazione urbana all’interno della città di Battipaglia. ...

Battipaglia. Longo: “sulla questione miasmi siamo alle comiche finali”

“Sulla questione miasmi adesso siamo veramente alle comiche finali. Non sapendo cosa fare il sindaco Francese chiama i cittadini alla denuncia di...

Walter Ricciardi: “Il lockdown è necessario per Milano e Napoli”

Walter Ricciardi, chiede il lockdown per le città di Milano e Napoli. Il titolare di Igiene all’Università Cattolica e consigliere del ministro...

Campania. Covid-19, ieri record positivi

Campania. Coronavirus, ieri nuovo record di positivi. Sono 2.761 i casi di Covid, di cui 112 sono sintomatici, su 14.781 tamponi eseguiti....