sabato, Giugno 12, 2021

Provincia di Salerno. Ripresi i lavori sulla SP 330

La Provincia di Salerno, in data 12 maggio scorso, ha ripreso i lavori di allargamento della sede stradale della SP 330, nel tratto ricadente nel Comune di Teggiano, per l’importo di € 312 564,14 a cui sono aggiunte altre somme a disposizione pari a € 113 455,03 per un totale di € 426 019,17 oltre IVA. “L’intervento – dichiara il Presidente Michele Strianese – consente l’adeguamento della sezione stradale tipo F, mediante la rettifica dell’esistente tracciato, con lo scopo di garantire una migliore fluidità in sicurezza del transito veicolare. 

L’esecuzione dei lavori ha comportato l’esproprio di 50 particelle di terreno per una superficie di mq 3.609,65.  Ora sono in corso la realizzazione delle opere idrauliche, la sottofondazione e sovrastruttura stradale. L’intervento è coordinato dal settore Viabilità e Trasporti, diretto da Domenico Ranesi, supportato dal Consigliere provinciale delegato alla Viabilità Antonio Rescigno. Ogni cantiere aperto, non solo permette il miglioramento della sicurezza di tutta la nostra rete viaria, ma promuove anche sviluppo e occupazione nei nostri territori, in un momento particolarmente delicato come questo.” 

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
61FollowerSegui

Ultimi articoli

Battipaglia – Comune. Acconto I.M.U., il versamento entro mercoledì 16 giugno (Vedi aliquote ed agevolazioni)

Acconto IMU (Imposta municipale propria),  il versamento scade mercoledì 16 giugno.  Queste le aliquote fissate dal Comune di Battipaglia:

Covid: Campania, accertati altri 199 casi positivi

Sono 199 i positivi accertati in Campania di cui 146 asintomatici: e 53 sintomatici. E' quanto fa sapere l'Unità di Crisi...

Salerno. Estorsioni e minacce ad un anziano: eseguite due ordinanze di misure cautelari

Questa mattina Gli Agenti della Polizia di Stato, in servizio alla Squadra Mobile di Salerno, hanno eseguito l’Ordinanza applicativa di misura cautelare...

Camilla Canepa soffriva di una malattia autoimmune

Camilla Canepa, la ragazza di 18 anni morta dopo la vaccinazione volontaria con AstraZeneca, secondo quanto appreso soffriva di piastrinopenia autoimmune familiare e assumeva...