sabato, Giugno 12, 2021

Salerno. Proficuo incontro tra il Prefetto Francesco Russo e l’ambasciatore d’Algeria Ahmed Boutache

Il Prefetto di Salerno, Francesco Russo, ha incontrato in mattinata presso la sede del palazzo di Governo l’ambasciatore d’Algeria Ahmed Boutache. L’incontro ha avuto al centro le proficue relazioni culturali ed economiche tra l’Italia e l’Algeria e, in particolare, il legame storico che unisce il Paese nordafricano con la provincia di Salerno.

Durante l’incontro è stata evidenziata l’importanza dello scambio, non solo economico ma anche culturale, tra i due Paesi.

Oggi c’è grande attenzione da parte degli imprenditori salernitani nei confronti della realtà algerina poiché questo Paese è considerato un importante crocevia per gli scambi tra Europa, Africa e Medio Oriente.

Nel corso del colloquio il Prefetto Russo ha espresso considerazioni positive sulla presenza in questo territorio della comunità algerina, evidenziando che si tratta di lavoratori in genere impegnati nella raccolta di prodotti agricoli nella Valle del Sele.

L’ambasciatore ha manifestato il grande interesse dell’Algeria a implementare la partnership con l’Italia.

Alla fine della visita si è tenuto uno scambio di doni, simbolo delle eccellenze dei rispettivi territori.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
61FollowerSegui

Ultimi articoli

Battipaglia – Comune. Acconto I.M.U., il versamento entro mercoledì 16 giugno (Vedi aliquote ed agevolazioni)

Acconto IMU (Imposta municipale propria),  il versamento scade mercoledì 16 giugno.  Queste le aliquote fissate dal Comune di Battipaglia:

Covid: Campania, accertati altri 199 casi positivi

Sono 199 i positivi accertati in Campania di cui 146 asintomatici: e 53 sintomatici. E' quanto fa sapere l'Unità di Crisi...

Salerno. Estorsioni e minacce ad un anziano: eseguite due ordinanze di misure cautelari

Questa mattina Gli Agenti della Polizia di Stato, in servizio alla Squadra Mobile di Salerno, hanno eseguito l’Ordinanza applicativa di misura cautelare...

Camilla Canepa soffriva di una malattia autoimmune

Camilla Canepa, la ragazza di 18 anni morta dopo la vaccinazione volontaria con AstraZeneca, secondo quanto appreso soffriva di piastrinopenia autoimmune familiare e assumeva...