venerdì, Settembre 24, 2021

Eboli. Damiano Capaccio, candidato sindaco della coalizione «Patto per Eboli» interviene sull’incendio all’ex Parco Fusco – Pesce

Comunicato Stampa 

«L’Ente deve agire legalmente contro i responsabili dell’incuria e dell’abbandono di quell’area. Adesso basta» 

Era evitabile. Era un dovere fare in modo che non accadesse e invece, è accaduto. Nel pomeriggio di sabato 14 agosto, le mani di uno o più incivili hanno appiccato il fuoco nell’area del centro cittadino conosciuta con il nome di Parco Fusco – Pesce. Sterpaglia, abbandono e incuria da oltre quarant’anni si annidano tra le case e i palazzi nell’indifferenza totale degli amministratori comunali che, succedutisi, sono rimasti ostaggio di una disputa privata il cui prezzo non può e non deve essere pagato dai cittadini. Non più.  

L’Ente, nella persona del Commissario Straordinario Antonio De Iesu, deve prendere provvedimenti immediati affinché i responsabili paghino. Le fiamme sono diventate altissime nel giro di una ventina di minuti, minacciando le case dei palazzi circostanti e, addirittura, l’asilo nido comunale prospiciente all’area. Non è possibile aspettare nemmeno un giorno di più, lo si deve alle famiglie di questa città che sono mortificate dall’orribile visione che gli si presenta davanti agli occhi: un campo sterminato pieno di nient’altro che di costruzioni fatiscenti, materiale edile e di ogni altra sorta scaricato in quel perimetro senza entrate, senza uscita e senza controllo.  

In via prioritaria va assicurata la pulizia dell’area in modo da evitare il pericolo dell’innesco di incendi, come avvenuto, diffidando la proprietà ad adempiere e in caso di inerzia l’Ente deve esercitare i poteri sostitutivi tramite ordinanza sindacale.  

Per il futuro, il Comune deve attivare quanto previsto nel Piano Urbanistico Attuativo approvato per l’ambito 1 Fontanelle. Il Piano prevede, per l’area interessata, un parco urbano nella zona compresa tra l’asilo nido comunale e i fabbricati su via Giovanni XXIII; il completamento dei fabbricati esistenti e la realizzazione di un nuovo fabbricato con parcheggi, in parte pubblici, nell’area compresa tra l’asilo nido e la cortina di fabbricati su via Pio XII. Il PUA approvato dalla Giunta Comunale con delibera n. 463 del 13.12.2018 deve trovare rapida applicazione da parte privata, ulteriori ritardi, dovranno comportare l’attivazione dei poteri sostituivi per il recupero dell’area. 

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
73FollowerSegui

Ultimi articoli