venerdì, Settembre 24, 2021

Pontecagnano Faiano. PUC: partite le attività per 20 beneficiari del Reddito di Cittadinanza

Nei giorni scorsi, presso i locali dell’ex tabacchificio Centola, si è tenuta l’ufficializzazione dell’inizio delle attività obbligatorie per venti beneficiari del reddito di cittadinanza alla presenza del Sindaco Giuseppe Lanzara e dei dirigenti di settore cui faranno riferimento i nuovi incaricati dall’ente a svolgere i progetti di pubblica utilità.

Come stabilito nell’ambito dei Patti per il lavoro e/o per l’inclusione sociale, le donne e gli uomini impegnati nei rispettivi ruoli svolgeranno un minimo di 8 ore settimanali, rientranti nell’ambito dei PUC, ovvero dei Progetti Utili alla Collettività.

Le persone convocate, infatti, saranno impiegate in tre distinti ambiti, definiti dai seguenti progetti: Green Parks Work, Tuteliamo i Beni Comuni e Una Segnaletica Migliore.
In dotazione per loro, l’opportuno vestiario antinfortunistica ed i dispositivi anti-Covid.

“Rispondiamo ad un obbligo, ma anche ad un’opportunità, per 20 cittadini, che per un anno vivranno un’esperienza formativa importante, fondata sul principio di collaborazione e sostegno al territorio. Il reddito di cittadinanza non deve produrre isolamento e/o perdita della dignità: deve essere una strada per avvicinarsi all’occupazione, coerentemente con competenze e bisogni. Da parte nostra la risposta è concreta e chiara: siamo per accompagnare chi vuole intraprendere un percorso teso ad introdursi nel mondo del lavoro con costanza e senso di responsabilità. A beneficiarne, ovviamente, tutta la collettività, cui queste donne e questi uomini daranno un supporto fondamentale in ordine alle attività ordinarie svolte dall’ente. Un grande risultato, che ci pone nella condizione di ottimizzare i servizi a vantaggio di tutti”, ha dichiarato il Sindaco Giuseppe Lanzara in merito.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
73FollowerSegui

Ultimi articoli