mercoledì, Settembre 28, 2022

Camorra. Walter Schiavone si pente. Anche il secondogenito di “Sandokan” collaborerà

Walter Schiavone collaborerà con la giustizia. Anche Walter, dopo il fratello Nicola, ha deciso di pentirsi. Il secondogenito di Francesco Schiavone, detto “Sandokan” , nell’udienza che si è tenuta ieri davanti al gup del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) nell’ambito del processo sull’imposizione di mozzarella a caseifici del Casertano, ha fatto le prime ammissioni, parlando di agevolazioni sui prezzi per gli uomini del clan dei Casalesi.
Walter Schiavone non era presente in aula, è intervenuto nel corso dell’udienza preliminare in video collegamento dal carcere attraverso un sito protetto.
Walter Schiavone gestiva e controllava con modalità estorsive la distribuzione di prodotti caseari nella provincia di Caserta, lo scorso 10 giugno fu emessa nei suoi confronti un’ordinanza di custodia cautelare a seguito delle indagini effettuate dalla Dda di Napoli. La prossima udienza del processo si terrà il 17 dicembre

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
80FollowerSegui

Ultimi articoli