martedì, Maggio 17, 2022

Cava de’ Tirreni. A Palazzo di Città la presentazione del libro “Il silenzio degli adolescenti”

Venerdì prossimo 10 dicembre, nella Aula Consiliare del Palazzo di Città, con inizio alle ore 17.30, con il patrocinio del Comune di Cava de’ Tirreni, si terrà la presentazione del libro di Angela Procaccini “Il silenzio degli adolescenti”.

Dopo i saluti del Sindaco di Cava de’ Tirreni Vincenzo Servalli e dell’Assessore all’istruzione Lorena Iuliano, dialogheranno con l’autrice, mamma della piccola Simonetta Lamberti, vittima di un feroce attentato di camorra nel 1982, Giovan Francesco Fiore Giudice del Tribunale dei minorenni di Salerno, Armando Lamberti Assessore alla Cultura del Comune di Cava de’ Tirreni, Paolo Landi psicologa e psicoterapeuta, Emiliana Senatore docente e pedagogista.

A presentare la serata il giornalista Antonio Di Giovanni, mentre  Fabrizio Ruinetti con la sua chitarra “accompagnerà” i momenti salienti della lettura del libro, per l’occasione saranno esposte anche alcune opere in ceramica, inerenti al tema dell’adolescenza, realizzate dall’artista Peppe Cicalese. “Il libro nasce durante la chiusura della pandemia. Nel silenzio delle strade tra marzo e aprile 2020 e nel deserto anomalo di una città solitamente frenetica, il mio pensiero – afferma Angela Procaccini – è  andato ai tanti ragazzi che hanno sofferto, inconsapevolmente”.

Nel libro i racconti di 10 ragazzi, 10 storie ognuna con una “anima”: Gianni impara a prendersi cura degli altri e quindi anche di se stesso, Mimmo assaggia il sapore della speranza attraverso il fascino della musica, Fatima incarna la nostalgia per le proprie origini e l’importanza della cultura che rende liberi, Sibilla esprime il vuoto interiore che lacera dopo una scomparsa, Federico ritrova l’essenza della madre morta attraverso il profumo di gelsomino. Tutti i personaggi sono particolari: attraverso le emozioni riescono ad andare oltre ciò che gli è concesso. Angela Procaccini docente laureata in Lettere classiche, ha collaborato con la Commissione per le Adozioni Internazionali ed il Comune di Napoli.

Dirigente di Istituti nautici, dal mare ha tratto l’essenza per percorrere ancora le rotte della vita. Infatti il Mare, i Giovani, la Cultura sono stati da sempre il nutrimento della sua anima, la guida per andare avanti, il conforto della perdita di Simonetta, l’amata figlia uccisa per mano della camorra. Nominata Ufficiale della Repubblica, preferisce comunque sentirsi la “Partigiana dei ragazzi”, come è stata definita per la sua propensione a ragionare con i giovani, e a creare in loro il “nucleo caldo” di valori e sentimenti. Oggi dirige lo storico Istituto Bianchi, in origine curato dai Padri Barnabiti, ora dalla Fondazione Grimaldi e dalla Compagnia dei Figliuoli (ex alunni). Un Istituto che sta ri-nascendo, pur continuando sulla linea educativa del passato.

Collabora con l’Istituto Penale Minorile di Nisida con Laboratori di scrittura creativa e poetica per i ragazzi ospiti della struttura, dai quali ottiene splendidi risultati, tanto che a maggio 2020 è stata la Madrina del Parco Letterario di Nisida. Un’esperienza, quella dell’uccisone della figlia Simonetta Lamberti, che la vede battersi ancora oggi, nell’ambito dell’associazione “Libera -Familiari delle vittime innocenti della criminalità”.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli