martedì, Novembre 29, 2022

Salerno. Il Rotary Club tutela il mare: parte il progetto Nereus – Seabin

Al via ufficialmente il Progetto Nereus – Seabin ideato e promosso dal Rotary Club Salerno Duomo, che insieme ad altri quattro club salernitani e al Rotaract Salerno Duomo, intraprende un progetto di tutela del mare, attraverso l’acquisto e l’installazione di 4 seabin, da posizionare lungo il litorale cittadino.

Il Rotary Club Salerno Duomo con il Club Salerno Est, il Club Salerno 1949, il Club Salerno Picentia, il Club Salerno Nord dei Due Principati e il Rotaract Salerno Duomo, hanno dato vita a questo nuovo percorso di tutela dell’ambiente, registrando consensi e collaborazione da parte dei circoli sportivi salernitani. Infatti, i circoli rotariani cittadini, insieme alla Lega Navale di Salerno, Il Circolo Velico Salernitano e lo Yacting Club, si attiveranno nel periodo di marzo 2022, per l’installazione di 4 seabin posizionati in mare nell’area portuale, in particolare, tra il Porto Masuccio Salernitano e il Porto Turistico, per liberarlo dalla plastica e dai rifiuti.

I Seabin sono dei contenitori semi galleggianti che sono dotati di una pompa elettrica, in grado di rimuovere la microplastica e i rifiuti galleggianti o sospesi in mare. Questi contenitori sono in grado di lavorare h24, 7 giorni su 7, aspirando e filtrando circa 25mila litri di acqua ogni ora, raccogliendo così, un grande numero di rifiuti e di plastica di piccole dimensioni, come bottiglie e lattine e di dimensioni minuscole, come la microplastica. Il Progetto Nereus – Seabin è un nuovo percorso nato nel segno del motto rotariano “Servire per cambiare vite”, che vuole non solo sensibilizzare la comunità verso la tutela del mare e dell’ambiente, ma attivarsi fattivamente contribuendo al miglioramento e al cambiamento della comunità.

“E’ sempre più alta l’attenzione che il rotary pone nei confronti di temi importanti come la tutela dell’ambiente e la sostenibilità. Attenzione che tutti dovremmo mantenere sempre più alta, verso le risorse che ci circondano per preservare il nostro patrimonio ambientale. Ecco perché, dalle domeniche dell’ambiente come Rotary Club Salerno Duomo, siamo arrivati al progetto Nereus Seabin. Un progetto che vede la sinergia tra i club cittadini e non solo, che deve essere un punto di partenza verso azioni sempre più concrete – dice Vincenzo Abate , Presidente del Rotary Club Salerno Duomo – Abbiamo seguito le indicazioni fornite da Gaetano Guerra, socio del nostro Club, per realizzare un vademecum con le buone pratiche, da divulgare alla comunità e che troverà definitiva realizzazione, con la sottoscrizione di un protocollo di intesa a gennaio 2022”.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
82FollowerSegui

Ultimi articoli