mercoledì, Maggio 25, 2022

Paestum. Maggio dei libri: al via i percorsi di lettura per bambini

Sono tre le sezioni in cui si divide il Maggio dei libri a Capaccio Paestum. La Biblioteca Erica ospiterà la sezione “Incontri con l’autore”: il 29 aprile, alle ore 18.00, si terrà la presentazione del libro “Le vite che non ho scelto” di Milena Cicatiello; il 2 maggio sarà la volta de “La ballata di Maria Gemella” di Loreta Mastrolonardo; il 7 maggio sarà presentato il libro “Io nuda” di Mariangela Maio; infine, il 16 maggio, sarà presentato il libro “Ritorno a Paestum” di Vincenzo Marino.

La sezione “Leggiamo insieme”, invece, è ideata come una serie di incontri di lettura per bambini. L’appuntamento è sempre nella Biblioteca Erica alle ore 17.00 del 30 aprile, del 14 e 28 maggio.

La terza sezione, dal nome “Salotto letterario”, avrà la sua location presso Largo Prearo di Paestum. Si inizia questa sera alle ore 18.30, con il libro “Nelle terre di Bacco” di Bruno De Concilis e si prosegue il 1 maggio, alla stessa ora, con la presentazione del libro “As-salamu ‘alaykum. La pace sia con te, con tutti coloro che ogni giorno lavorano per la pace. Diario di un giornalista embedded tra Afghanistan, Kosovo e Libano”, di Lorenzo Peluso.

Il 9 maggio toccherà al libro “Pinù” dello Chef Franco Marino e il 13 maggio sarà la volta di “Beco. Vita in romanzo di Ayrton Senna” di Leonardo Guzzo. Il 15 maggio, sempre alle 18.00, toccherà ad Alessandra De Vita e al suo libro “Suites Acide”. Il 20 maggio sarà presentato il libro “La città del Sele” di Giovanni Pisano. Il 22 maggio sarà la volta di “Quando avevo vent’anni. Interviste, riflessioni, ricordi su Falcone e Borsellino” di Ettore De Lorenzo. L’ultimo appuntamento, il 28 maggio, è con “Capaccio nella Valle del Sele” di Pasquale Natella.

“Capaccio Paestum continua il percorso sulla strada della cultura e, in particolare, della lettura – afferma il vicesindaco e assessore alla Cultura Maria Antonietta Di Filippo – Abbiamo investito nel restyling della Biblioteca Erica e, soprattutto, continuiamo a investire nelle attività che rendono vivo quel luogo.”

“Puntiamo sugli adulti e sui bambini perché è da piccoli che si pongono le basi per formare lettori e, dunque, cittadini consapevoli. E puntiamo per lo più su autori e argomenti della nostra terra perché è nostro dovere valorizzare i talenti che vanta il territorio. Quando con l’Unione dei Comuni Paestum Alto Cilento la nostra Capaccio Paestum è arrivata tra le finaliste per il titolo di Capitale italiana della Cultura, ho immediatamente annunciato che, a prescindere dall’esito, noi avremmo continuato a credere e a investire in questo settore per realizzare il programma previsto nel dossier della candidatura – dichiara il sindaco Franco Alfieri – Il Maggio dei libri, con le numerose e stimolanti attività che prevede, è il prosieguo di un percorso sul quale abbiamo deciso di puntare. È solo una delle iniziative che abbiamo in mente. Capaccio Paestum è una città di cultura e come tale deve imporsi sempre più sulla scena locale e non solo.”

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli