mercoledì, Maggio 25, 2022

Pontecagnano Faiano. Stella al Merito del Lavoro ad Antonio D’Amato

Domenica 1 maggio, alla presenza del Signor Prefetto di Napoli e del Signor Prefetto di Salerno, riunitisi presso la Sala Newton della Città della Scienza in Napoli, Antonio D’Amato è stato decorato della Stella al Merito del Lavoro conferita dal Presidente della Repubblica ai lavoratori benemeriti.

Per ben 43 anni al servizio ininterrotto presso l’azienda Antonio Sada & Figli S.p.a. nel ruolo di responsabile di produzione, il dipendente si è distinto per impegno e continuità nell’ambito della nota ditta che si distingue da 100 anni nel settore del packaging in cartone ondulato e cartotecnica.

Commovente la cerimonia di consegna, cui Antonio D’Amato ha preso parte insieme al Sindaco di Pontecagnano Faiano Giuseppe Lanzara.

“Sono emozionato e riconoscente all’azienda che per oltre 40 anni mi ha concesso di portare il mio personale contributo professionale ed umano. Realtà come questa rendono merito ai dipendenti quanto alla città, che può e deve crescere anche grazie a chi vi investe con coraggio e dedizione. In un periodo difficile sotto più punti di vista, è per me un onore rappresentare la Pontecagnano Faiano che produce e che lavora con impegno, con onestà e con passione. Grazie a chi mi ha sostenuto in questo quarantennio di esperienza significativa ed indimenticabile”, ha dichiarato la Stella al Merito.

Alle sue parole si aggiungono quelle del Sindaco Giuseppe Lanzara: “Nel giorno della lotta per i diritti, la sicurezza, l’autonomia personale e professionale, non vi è soddisfazione più grande che quella di portare alto il nome di chi ha interpretato il significato del lavoro nel modo più autentico: come sacrificio, come opportunità, come parte di un percorso di crescita individuale e collettiva. Un plauso sincero al signor D’Amato, che ha inorgoglito la famiglia e la comunità, ed all’azienda Antonio Sada & Figli S.p.a., che costituisce uno fra i motori principali della nostra economia, alimentato ogni giorno da lungimiranza e riconoscimento dei diritti del lavoratore”.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli