martedì, Agosto 16, 2022

Omicidio Vassallo. Angelo e Massimo: “La verità sta venendo a galla, sui depistaggi avevamo ragione”

“Abbiamo appreso da notizie di stampa che la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno ritiene di avere individuato i responsabili dell’omicidio di nostro fratello Angelo, con il coinvolgimento di appartenenti alle forze dell’ordine, oggi indagati per l’omicidio di nostro fratello e per traffico di droga, insieme a malviventi della criminalità organizzata. 

E’ con dolore ed amarezza che registriamo che questi risultati investigativi confermano quanto per anni abbiamo denunciato, compresi certi depistaggi che potevano avere come unica spiegazione la complicità fra depistatori e assassini”. A dirlo in una nota congiunta sono i fratelli del Sindaco Pescatore Dario Vassallo Presidente della Fondazione Angelo Vassallo e Massimo Vassallo Vicepresidente della Fondazione Angelo Vassallo. 

“Cogliamo l’occasione per esprimere la nostra personale gratitudine ai magistrati della Procura Distrettuale Antimafia di Salerno che hanno dimostrato di saper guardare in faccia le verità senza timidezza alcuna anche nei riguardi dei “complici eccellenti”, e perciò confidiamo che finalmente possa essere fatta giustizia e che presto possa svolgersi un processo, in cui con il nostro difensore avv. Antonio Ingroia ci costituiremo parte civile perché giustizia sia fatta sino in fondo” – concludono -.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
80FollowerSegui

Ultimi articoli