domenica, Ottobre 2, 2022

Amalfi d’Autore. Incontri letterari: domani sera ospite Totò Cascio

La rassegna letteraria “Amalfi d’Autore. Incontri letterari”, promossa dal Comune di Amalfi in collaborazione con la Delia Agenzia Letteraria, prosegue domani sera, alle ore 21.00, in Largo Duca Piccolomini – Amalfi con Totò Cascio, autore di “La gloria e la prova. Il mio nuovo cinema paradiso 2.0” (Baldini+Castoldi).

Salvatore Cascio, detto Totò, è il bambino protagonista di Nuovo Cinema Paradiso, nell’indimenticabile capolavoro di Giuseppe – che lui chiama affettuosamente Peppuccio – Tornatore, vincitore del Premio Oscar per il miglior film straniero quindici anni dopo Amarcord di Fellini. Dopo questo film – che nel 1991 gli procurò anche il prestigioso Premio BAFTA – Totò continuò a lavorare sia con Tornatore che con registi del calibro di Pupi Avati e Duccio Tessari. Fino al 1999 quando a causa di una grave malattia – la retinite pigmentosa con edema maculare, che gli ha procurato una perdita progressiva, irreversibile e quasi totale della vista – rinunciò a quella che era una carriera promettente e radiosa.

«Il mio piccolo Totò, stregato da una sala cinematografica, aveva smesso di essere bambino, – scrive Giuseppe Tornatore nella prefazione – ma senza perdere l’innocenza del suo modo di vedere le cose. Al contrario, il non poterle più vedere gli regalava il dono di guardare lontano».

“È la storia di una sfida e di una rinascita, dal forte risvolto motivazionale – sottolinea l’Assessore alla Cultura Enza Cobalto – Siamo molto orgogliosi di poter ospitare e dialogare con Totò Cascio, che tutti noi abbiamo amato in Nuovo Cinema Paradiso, con un personaggio che ha emozionato e fatto sognare ed in cui tanti si sono ritrovati nel grande amore per il cinema. La sua oggi è una storia di vita difficile, ma di grande ispirazione, perché lancia messaggi importanti, in primis a non arrendersi, perché la vita va vissuta in tutta le sue sfumature. Insieme all’autore, ospitato in uno dei luoghi più intimi e suggestivi di Amalfi, Largo Piccolomini, prosegue il viaggio di Amalfi d’Autore, questa volta con un genere autobiografico. Stiamo esplorando mondi diversi, dal saggio all’attualità, a libri che ci riportano alla centralità dell’essere umano. La letteratura è libertà”.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
80FollowerSegui

Ultimi articoli