lunedì, Settembre 26, 2022

Battipaglia. BATTitinera e Arkos, presentato il “Festival della riscoperta dei valori dell’architettura rurale nella Piana del Sele”

Conferenza stampa delle associazioni BaTTitinera e Arkos. Martedì sera al bar Capri si è tenuta una conferenza stampa delle associazioni BATTitinera presieduta dall’arch. prof.ssa Maria Rosaria Di Filippo e Arkos presieduta dalla prof.ssa Mariella Liguori. Sono intervenuti all’incontro la prof.ssa Cinzia Mauro dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore “Besta Gloriosi”e la prof.ssa Antonella Landi dell’Istituto Comprensivo “Marconi”.  Presenti all’incontro anche la vice Presidente di BATTitinera dott.ssa Tommasa Schipani, il dott. Adolfo Rocco e la Sign.ra Angela Giancarlo soci di Battitinera entrambi molto attivi e sensibili al tema della tutela e salvaguardia degli edifici storici rurali. All’evento presente anche il dott. Lino Mari responsabile marketing di Arkos, che è un’associazione che nasce con lo scopo di promuovere tutte quelle attività tese alla riscoperta, al recupero, alla valorizzazione, alla conservazione e alla promozione delle tradizioni popolari, rurali ed artigiane, nonché del patrimonio paesaggistico, storico e culturale. Tanti  i progetti che singolarmente le associazioni portano avanti in particolar modo hanno presentato un importante progetto dal titolo: Festival della riscoperta dei valori dell’architettura rurale nel territorio della Piana del Sele. Un’iniziativa che ha lo scopo di ricercare, suggerire, rappresentare e comunicare soluzioni architettoniche, urbanistiche e programmatiche di utilità sociale e di valenza economica strategica, tese alla valorizzazione del sistema spaziale dei complessi rurali nell’agro battipagliese. I Risultati attesi sono così sintetizzabili:

1. Maggiore conoscenza dei luoghi storici;

2. Maggiore consapevolezza sociale delle bellezze naturali e paesistiche presenti nel territorio;

3. Riscoperta della qualità enogastronomica presente nel sito oggetto dell’Evento;

4. Sviluppo di forme di turismo alternative e di qualità;

5. Integrazione turistica delle aree costiere con le aree interne;

6. Promozione dei siti minori e innalzamento della qualità dei servizi turistici;

7. Destagionalizzazione e delocalizzazione turistica;

8. Incremento dell’impresa turistica e del livello occupazionale

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
80FollowerSegui

Ultimi articoli