lunedì, Dicembre 5, 2022

Salerno. Sicurezza pubblica, stamani il prefetto Russo ha riunito il comitato

Il Prefetto di Salerno, Francesco Russo, ha presieduto nella mattinata odierna, presso il Palazzo del Governo, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, al fine di affrontare le problematiche relative all’ordine e alla sicurezza pubblica nella città di Salerno.

Hanno preso parte all’incontro il Sindaco, Vincenzo Napoli, accompagnato dall’Assessore alla sicurezza e dal Comandante della Polizia Municipale, e i vertici provinciali delle Forze di Polizia.

Nel corso della riunione è stata esaminata la situazione della sicurezza e dell’ordine pubblico nel territorio del comune capoluogo ove, come è stato ribadito, non si segnalano episodi di rilievo o comunque tali da destare allarme, non registrandosi nella città di Salerno un incremento dei reati in genere e in particolare predatori.

L’attenzione dei presenti si è appuntata sui fenomeni di degrado urbano legati alla “movida notturna”, che si svolge perlopiù nei fine settimana, e di abusivismo commerciale da parte dei venditori ambulanti, nonché sullo spaccio di sostanze stupefacenti, in particolare nelle zone del lungomare e del centro storico.

I convenuti hanno fornito, inoltre, importanti contributi in ordine alle azioni da mettere in campo per affrontare in maniera congiunta la presenza di prostituzione in talune zone periferiche della città, la lotta ai parcheggiatori abusivi e, soprattutto, il contrasto, attraverso sia attività di prevenzione sia di repressione, allo spaccio di droghe.

Nel corso della riunione è stato ribadito da parte di tutti il massimo impegno a presidiare il territorio con interventi mirati e congiunti, in considerazione dell’importanza di favorire il rispetto della legalità in senso ampio e di migliorare gli standard di sicurezza per tutti cittadini.

Il sistema di videosorveglianza della città di Salerno sarà implementato anche grazie al progetto finanziato dal Ministero dell’Interno; al riguardo, gli uffici della Questura e quelli del Comune, nei prossimi giorni, si confronteranno per rendere ancor più performante l’impianto, valutando l’eventuale riposizionamento di alcune telecamere per concentrarle soprattutto nei punti “nevralgici” del territorio.

Il Prefetto Russo, nel segnalare l’importanza dell’odierno incontro per le problematiche affrontate, ha evidenziato la necessità di procedere congiuntamente, anche attraverso appositi tavoli tecnici composti da Prefettura, Forze di Polizia e Comune, all’individuazione delle zone della città in cui estendere il c.d. daspo urbano, per consentire che le conseguenti attività di monitoraggio e di programmazione degli interventi da parte delle Forze dell’Ordine possano essere tempestive, capillari ed efficaci.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
82FollowerSegui

Ultimi articoli