lunedì, Dicembre 5, 2022

Battipaglia. S. Anna, chiusa la gara per la ristrutturazione. Si attende l’affidamento dei lavori

Articolo pubblicato su Spunti&Appunti a firma di Paolo De Vita

Come un puzzle in fase di compimento, tassello dopo tassello, procede l’iter che condurrà ai lavori dello stadio Sant’Anna interessato dai finanziamenti “Sport e periferie”.
Lunedì 10 ottobre si è concluso il bando di gara, dove, si spera, abbiano partecipato diverse ditte interessate ad aggiudicarsi l’appalto.
Nelle prossime settimane sarà svelata l’aggiudicataria che avrà l’onore di rimettere a nuovo lo storico impianto cittadino.
Se non vi dovessero essere intoppi, i lavori dovrebbero cominciare nel mese di dicembre, e terminare dopo circa 9 mesi, si spera per settembre, ottobre 2023.
Ricordiamo che i lavori consisteranno nell’abbattimento degli spogliatoi e la loro ricostruzione, con ampliamento dei locali ubicati sul “lato” I.T.C. Besta e Gloriosi (il cosidetto ragioneria). All’interno di questi nuovi locali ci saranno quattro spogliatoi, più un quinto per l’arbitro, sala video e ingresso squadre, saranno coperti con pannelli fotovoltaici a risparmio energetico. Poi si provvederà alla sostituzione delle reti perimetrali tra spalti e rettangolo di gioco, con l’installazione di più moderne, ripristino delle tribune e, infine, nuovissimo impianto d’illuminazione, con torri faro di 33 metri e luci a LED omologabili fino alla serie D.
Questo è quanto scaturisce dal finanziamento “Sport e periferie”: 700.000 € a fondo perduto, più 350.000€ di oneri comunali.
Si resta in attesa, invece, sul secondo finanziamento denominato “Rigenerazione urbana” dove, a fronte di circa 10 milioni di euro, 4,5 milioni sono destinati all’area Sant’Anna, dove verranno ripartiti per la realizzazione del mercato coperto, la nuova sede della protezione civile e lo stesso stadio Sant’Anna. Ad oggi non si conosce ancora la ripartizione economica per i tre progetti, ma si spera che, per quanto riguarda lo stadio, si possa procedere con la realizzazione del manto in erba sintetica (già promesso dall’amministrazione comunale in passato) e la copertura delle tribune. In questo modo, il Sant’Anna sarebbe del tutto completato.
In conclusione va posta una specifica sui due impianti sportivi cittadini, differenti tra loro. Il primo del quale abbiamo lungamente parlato(il Sant’Anna) è un campo adibito solo per il calcio, adatto a categorie al massimo di Eccellenza e serie D, in quanto la capienza (circa 2000 posti) e la sua ubicazione, ne limiterebbero lo svolgimento di eventi sportivi con notevole affluenza di pubblico.
L’altro impianto cittadino, ovvero il Pastena, è una struttura polivalente che, oltre al calcio, permette di svolgere diverse attività, quali pallavolo, arti marziali miste, boxe, atletica (fiore all’occhiello della regione e non solo) con molti atleti alla ribalta nazionale.
Insomma, il nostro auspicio è che il Pastena venga riammodernato e soprattutto completato, in modo da avere, come tutte le grandi città, due impianti, funzionali, ma diversi tra loro, come risorsa e volano per il futuro dello sport cittadino.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
82FollowerSegui

Ultimi articoli