venerdì, Dicembre 9, 2022

Serre. ” ‘A Chiena”: al via i festeggiamenti in onore di San Martino

Oggi si festeggia San Martino Vescovo di tour, patrono dei sommelier, dei bottai, di cavalli e cavalieri, nonché degli uomini ammogliati e fidanzati. Il suo nome è legato al miracolo della divisione del mantello tra i mendicanti e al miracolo appunto, dell’estate di San Martino.

“’A Chiena”- Intervento co-finanziato dal POC Campania 2014-2020, ritorna nel Palazzo Ducale di Serre (Sa), per gli eventi in onore di San Martino e della Festa del Vino. Il primo vedrà in scena stasera il Cafè Loti un trio con le corde, la voce e la tammorra di Nando Citarella, voce e corde arabe e mediorientali di Stefano Saletti, l’iraniano musicista (e pittore) Pejman Tadayon voce, saz, oud e percussioni.

Al concerto si aggiunge una due giorni di workshop, dello stesso Nando Citarella, che prenderà il via questo pomeriggio alle ore 15:00, nel palazzo ducale di Serre, per concludersi nella mattinata del giorno successivo, dal titolo “Canti di voci lontane e Terra madre”. 

Il Workshop sarà un’occasione per esplorare le origini antropologiche della “forza sanatrice” della musica nei rituali della tradizione popolare, sperimentando i ritmi di Tamurriate, Pizziche e Tarantelle, legate secondo l’abate gesuita Athanasius Kircher, legate al culto di Dioniso, pubblicando poi a Roma nel 1641 con il titolo De arte magnetica il risultato dei suoi studi sul tarantismo danze chiaroscurali, da ballare in equilibrio sulla sottile linea di confine tra gioia e dolore, tra salute e malattia, tra pazzia e ragione. Uno spazio angusto, limitato dal breve raggio di un giro armonico ossessivo ed ipnotico, capace tuttavia di ospitare un intero universo, un mondo in cui la vita e la morte colpiscono veloci e implacabili come il morso di un insetto. 

“Siamo lieti di invitare tutti i cittadini – dichiara il sindaco Antonio Opramolla – a partecipare ai festeggiamenti, sia religiosi che civili, in onore di San Martino Vescovo, Patrono di Serre. Una cornice d’eccezione, dunque, per un evento che proietterà i partecipanti nelle atmosfere calde e conviviali della tradizione. Il programma è stato pensato per coinvolgere i cittadini di tutte le età. L’11 novembre, inoltre, la “Festa del Vino” promuoverà la manifestazione “Cafe Loti” che prevede buon cibo e canti popolari, a partire dalle ore 21:00, sempre presso il Palazzo Ducale, unitamente al momento di formazione con Nando Citarella. Saranno dei bei momenti di festa che permetteranno a tutti i serresi e a tutti i visitatori di vivere dei momenti di arricchimento culturale e sana socialità”

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
82FollowerSegui

Ultimi articoli