venerdì, Febbraio 3, 2023

Battipaglia. Inquinamento atmosferico, l’Arpac: nel 2022 superata la soglia del PM10 per 14 volte

Stato dell’aria in città? L’Arpac regionale ha da qualche giorno pubblicato sul proprio sito internet i dati sull’inquinamento atmosferico. Battipaglia? Nell’arco di quest’ultimo anno ha superato per ben 14 volte la soglia prevista dal D.Lgs. 155/2010, normativa che stabilisce che  i parametri del PM10 (polveri sottili) non devono andare oltre  i 50 µg/m3 al giorno. Dati questi ultimi che non dovranno essere violati in un anno per più di 35 volte.  In città la centralina di rilevamento è installata nella villa comunale mentre negli altri comuni sono state posizionale in prossimità delle zone industriali.

Sarebbe auspicabile avere più centraline in più aree del territorio cittadino questo allo scopo di avere dei dati migliori e coprono tutta Battipaglia. Nelle ultime settimane, intanto, il puzzo nauseabondo di sanza (e/o derivati) ha molestato fortemente i cittadini; invece è sparita quasi del tutto la puzza d’immondizia. L’Organizzazione mondiale della sanità sostiene che l’esposizione alle polveri sottili sarebbe responsabile di circa 2 milioni di morti per cancro. L’Airc, l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro, ha classificato l’inquinamento dell’aria nel Gruppo I, quello delle sostanze cancerogene dell’uomo, e il particolato è uno degli indicatori principali di questo inquinamento. Dopo un’esposizione di anche solo 2-3 giorni a livelli alti di Pm10 (e Pm2,5, i più pericolosi) sono stati osservati effetti gravi a livello respiratorio, come bronchite o asma.

http://www.regione.campania.it/regione/it/news/regione-informa/dati-arpac-sulla-qualita-dell-aria-42nn

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
82FollowerSegui

Ultimi articoli