giovedì, Aprile 18, 2024

Battipaglia. Ariete ricorre al Tar: il Comune non può affidare la pulizia degli immobili ad Alba

La società cooperativa Ariete, con sede legale in Modugno (Ba) ha proposto ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale – Sezione di Salerno, per l’accertamento dell’inadempimento del Comune di Battipaglia a procedere all’acquisto centralizzato del servizio di pulizia degli immobili comunali, accedendo alla convenzione quadro rep. N.14603 sottoscritta il 14.2.2020 per il Lotto 2 relativo al territorio della Provincia di Salerno intervenuta tra Ariete Soc. Coop. e Città Metropolitana di Napoli quale soggetto aggregatore ex art. 9, comma 2 del d.l. 66/2014. In ogni caso per l’accertamento del silenzio inadempimento del Comune di Battipaglia per la mancata definizione del procedimento volto all’assunzione di determinazioni in ordine all’adesione alla citata convenzione quadro avviata dall’Amministrazione con richiesta di preventivo di servizio a cui Ariete Soc. Coop. ha riscontrato. Pertanto, Ariete soc. coop. ha chiesto al Tar l’annullamento  della deliberazione della Giunta comunale, nella parte in cui dovesse ritenersi prorogato il servizio di pulizia degli uffici comunali mediante l’istituto dell’in house providing in favore di alba Srl per il periodo compreso dal 1.1.2023 al 30.4.2023. Ha chiesto altresì di annullare l’autorizzazione Anac all’iscrizione del Comune di Battipaglia nell’elenco delle Amministrazioni ed enti aggiudicatrici che operano mediante affidamenti diretti nei confronti delle proprie società in house. Nel frattempo il Comune si è costituito in giudizio, per organizzare la propria difesa.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
85FollowerSegui

Ultimi articoli