martedì, Luglio 16, 2024

Battipagliese in finale play off. Mastrangelo: Con il Faraone ho visto caparbietà e volontà, ma con il Bellizzi serve più cinismo sotto rete

Articolo scritto da Paolo De Vita e pubblicato su Spunti&Appunti

Il primo ostacolo verso il campionato di Promozione è stato superato! Nella semifinale playoff del girone H di Prima Categoria, la Battipagliese si è imposta nel deserto del Pastena su un coriaceo e mai domo Faraone, grazie a una rete di Francesco Paciello, e si proietta verso la finale playoff dove affronterà il Real Bellizzi, a sua volta vittorioso ai danni del San Marco Agropoli per 3-2.

Anche contro i bellizzesi i ragazzi di Massimo Mastrangelo avranno a disposizione due risultati a favore. Il passaggio del turno porterà le zebrette a giocare un ulteriore turno di playoff contro la vincente di un altro raggruppamento.
All’indomani dello scontro con il Faraone, grazie alla mediazione del sempre puntuale ufficio stampa della Battipagliese, abbiamo registrato le dichiarazioni dell’allenatore bianconero, Massimo Mastrangelo!

Oltre al risulato, cosa salva della prestazione della sua squadra?
“Sicuramente la capacità di soffrire e di portare a casa il risultato. E’ stata una prestazione un po’ sottotono rispetto al solito – ammette mister Mastrangelo – Questo tipo di gare, però, sono sempre difficili da affrontare, ma la caparbietà e la volontà di conseguire il risultato mi è piaciuta. I successi passano pure attraverso partite giocate così”.

L’impressione è che la Battipagliese ha concesso ai rivali troppi spazi nella propria metà campo, con Mazza costretto a superarsi in più di un’occasione, soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa, invece, gli avanti bianconeri sono apparsi troppo frenetici in zona tiro non riuscendo a chiudere in anticipo l’incontro. Lei che ne pensa?

“Abbiamo affronatto una squadra ben attrezzata che ha fatto un girone di ritorno eccezionale – evidenzia il trainer della Battipagliese – e che aveva un solo risultato. Il nostro è stato un interpretare la gara in maniera meno aggressiva del solito e nel secondo tempo, trovato il gol nel primo, in almeno 4 occasioni non abbiamo chiuso la gara per imprecisione e poco cinismo”.

Sulla gestione della partita da parte dei suoi ragazzi ha influito la possibilità di poter contare su due risultati a favore?
“A queste gare non puoi pensare ai due risultati, poichè il vantaggio è solo nel non calciare i tiri di rigore, ma in 120 minuti puo succedere di tutto. Bisogna purtroppo chiuderle prima”.

Tra i giocatori impiegati contro il Faraone una menzione particolare, oltre al già citato Mazza la meriterebbe Paciello, ancora una volta a segno in questa stagione. Un giocatore imprescindibile per questa Battipagliese!
“Paciello, supportato dalla squadra, ha dimostrato di avere grandi doti realizzative che ci consentono di ben capitalizzare le tante occasioni che creiamo. Un plauso va al nostro portiere che è stato determinante su un episodio chiave della gara ma, soprattutto – prosegue Mastrangelo – a chi, anche in pochi scampoli di partita, ha dato tutto per la squadra, e che potrà essere determinante si spera nel prosieguo”.

Ora la sua squadra attende la visita del Real Bellizzi nella finale playoff del girone H. Cosa teme di più della prossima avversaria delle zebrette e che Battipagliese pretende di vedere in campo per ottenere il superamento del turno?
“Come in tutte le finali dovremo essere bravi a sfruttare anche singoli episodi. Mi attendo una gara dove dovremo veramente dare il massimo sotto tutti i punti di vista contro una formazione che ha fatto un percorso straordinario e che fino alla fine cercherà di vincere”.

Articolo scritto da Paolo De Vita e pubblicato su Spunti&Appunti

Articoli simili

SEGUICI

18,020FansMi piace
1,960FollowerSegui
917IscrittiIscriviti

Ultimi articoli