lunedì, Luglio 22, 2024

Battipagliese. Mister Calabrese: “girone tosto con piazze ambiziose come la nostra”

Articolo di Paolo De Vita pubblicato su Spunti&Appunti

La FIGC regionale ha diramato i 4 gironi del prossimo campionato di Promozione.
La Battipagliese è stata inserita, come nelle previsioni, nel girone D.
Un raggruppamento caratterizzato dalla massiccia presenza di compagini del Salernitano: delle 16 iscritte, ben 13 sono, infatti, della nostra provincia, mentre le altre 3 sono del Napoletano.
In realtà Agerola, ricadente nell’area metropolitana di Napoli, confina esclusivamente con le città della costiera amalfitana, quindi è da considerarsi partenopea solo per “statuto”!
Non a caso, negli Anni 70, partecipava ai campionati di Promozione come AgerolAmalfi, in rappresentanza dei due comuni confinanti.
Ed è proprio in queste “vesti” che l’Agetola ha affrontato le zebrette, condividendo lo stesso girone del campionato di Promozione nella stagione 1977-78: al Sant’Anna fini`1-0 per le zebrette, e 1-1 sul campo avverso.
Le altre due squadre napoletane sono, invece, la Victoria Marra di Boscoreale e la Virtus Junior Stabia.
Il club stabiese è una squadra satellite di Castellammare, come sono seconde (o terze) squadre cittadine anche l’Atletico Faiano, l’Atletico Pagani e il Centro Storico Salerno.
Doversi cimentare con squadre di quartiere è un dazio che, purtroppo, il vessillo bianconero dovrà pagare fino a quando non riuscirà a emergere dalle categorie minori.
Ci auguriamo, ovviamente, ci riesca il prima possibile!
Nessuna delle tre squadre succitate ha mai incrociato, in precedenza, i destini delle zebrette. Così come si preannunciano scontri inediti quelli che opporranno la compagine di mister Calabrese all’Atletico San Gregorio, Sant’Egidio, Temeraria e Real Palomonte
Ci sono, infine, dei precedenti, più o meno recenti, con i cinque club non ancora passati in rassegna. Recenti con il Città di Campagna, poiché risalenti alla scorsa annata, unico e datato quello col San Valentino (Promozione 1979-80: duplice affermazione bianconera), preistorici, invece, i primi incontri con Ebolitana, Sporting Pontecagnano e Sanseverinese.
Con la formazione picentina, le prime gare arrivate fino a noi, sono due amichevoli del 1927, vinte entrambe in trasferta dalla Virtus Battipaglia per 3-2 e 2-1. La terza, giocata nello stesso anno, sempre a Pontecagnano, fini in debacle per i battipagliesi: 3-8!
Il primo precedente con la formazione di Mercato San Severino risale, invece, al campionato ULIC 1931-32 e si concluse con una vittoria casalinga per parte (4-0 e 1-4).
Con l’Ebolitana, invece, il primo confronto diretto risale al campionato di Terza Divisione 1932-33 (1-1 e 0-0 nella prima fase, poi 1-5 e 0-4 nella seconda) bissato l’anno successivo in Seconda Divisione (2-0 e 2-1 per le zebrette).
Se questo è il quadro storico, risulta molto più di stringente attualità e d’interesse conoscere la valutazione che il tecnico bianconero, Jury Calabrese, fa delle prossime rivali dei sui ragazzi.
Sentiamolo!
“Il Girone, tutto sommato, è quello che mi aspettavo. Certo, non avevo previsto il Virtus Stabia! Si tratta di un girone tosto, con piazze ambiziose come la nostra.
Fare un quadro delle squadre meglio attrezzate – prosegue Calabrese – in questo momento, a mercato ancora aperto, non è semplice; molti organici non sono ancora completi, per questo non voglio sbilanciarmi. Ad ogni modo, puntiamo ad un campionato tranquillo, senza assilli, giocando gara per gara”.
L’ultima considerazione mister Calabrese la dedica alla preparazione precampionato, che sabato ha visto chiudere la prima settimana di lavoro.
“Ieri (sabato, ndr) è terminata la prima settimana di allenamenti con i canonici test di valutazione. Il gruppo è coeso, compatto, i nuovi sono stati accolti benissimo, e per questo devo fare i complimenti a chi era qui già l’anno scorso, ai magazzinieri ed al massaggiatore”.

Articolo di Paolo De Vita pubblicato su Spunti&Appunti

Articoli simili

SEGUICI

18,020FansMi piace
1,960FollowerSegui
917IscrittiIscriviti

Ultimi articoli