domenica, Luglio 14, 2024

Prima Battipaglia al sindaco, agli assessori e ai consiglieri: perché non fate nulla per risolvere il problema della balneazione?

Battipaglia. Monta la polemica di “ferragosto” sull’inquinamento del mare e non solo. Ad alzare la voce e a stigmatizzare le azioni della politica cittadina è il Comitato a difesa dell’ambiente – Prima Battipaglia.

Organizzazione di cittadini che da mesi si batte per contrastare la costruzione della pompa di benzina in via Domodossola e la realizzazione del Parco Fluviale del Tusciano. Prima Battipaglia in una nota stampa lanciata su facebook afferma che i cittadini ancora credono nelle istituzioni, ma dinanzi all’impasse in cui si ritrova la città di Battipaglia intendono formulare agli amministratori alcuni suggerimenti.

“Suggeriamo al sindaco, agli assessori (che percepiscono regolare stipendio di poco inferiore a quello del Sindaco) e ai Consiglieri Comunali (che percepiscono gettoni di presenza) quanto segue:

1) in questi giorni di agosto fatevi un giro a piedi sul nostro litorale e verificate quanta spiaggia libera è rimasta disposizione delle famiglie;

2) andate a fittarvi un ombrellone in uno dei nostri lidi e cercate di capire quanto costa ad una famiglia che può permettermelo fare 10 giorni di mare con i propri bambini;

3) tuffatevi nel nostro mare, dove da anni vige il divieto di balneazione e restateci in ammollo per un po’;

Vi sembra giusto? Perché non fate niente per risolvere il problema della balneazione sul nostro litorale? Avete chiesto il voto per rappresentarci e risolvere i problemi della città? Ebbene perché non lo fate?”.

Prima Battipaglia richiama l’attenzione della politica cittadina anche nei giorni di festa, pertanto non abbassa la guardia e preannuncia sul fronte del dissenso un autunno veramente “caldo” sul piano delle iniziative tese alla salvaguardia dell’ambiente cittadino.

Articoli simili

SEGUICI

18,020FansMi piace
1,960FollowerSegui
917IscrittiIscriviti

Ultimi articoli