domenica, Giugno 16, 2024

Battipaglia. Stadio Sant’Anna, problemi burocratici hanno rallentato il restyling. A settembre prevista un’accelerazione

Articolo di Paolo De Vita di Spunti&Appunti

È ormai noto che la vetusta struttura cittadina, il Sant’Anna, denominato “mastrillo” dagli affezionati sportivi battipagliesi, sia oggetto di restyling con la cantierizzazione di fine giugno, pertanto faremo chiarezza sul suo presente e futuro prossimo.

Frutto del finanziamento ricevuto mediante il bando “sport e periferie 2020”, il progetto prevede, in primis, l’abbattimento degli spogliatoi, da ricostruire ex novo, ad oggi demoliti solo in parte, in quanto problematiche burocratiche inerenti a quadri elettrici, bocchettoni del gas e allacci idrici, non ancora dislocati dalle aziende preposte, hanno rallentato la ditta appaltatrice, consentendo solo un abbattimento parziale della struttura.

Da settembre, salvo ritardi burocratici, si dovrebbe completare il tutto, con conseguente smaltimento dei materiali e ricostruzione dei nuovi spogliatoi.

Inoltre, il bando prevede anche il riammodernamento delle tribune e il rifacimento delle reti divisorie che delimitano il campo di gioco dalle gradinate e, infine, l’installazione di quattro nuove torri faro alte 33 metri con LED di ultima generazione, idonei per la serie D.

La consegna del nuovo Sant’Anna dovrebbe avvenire, come da cronoprogramma, al termine di 300 giorni lavorativi.
Da “Sport e periferie 2020” si passa ad un altro bando denominato “Rigenerazione urbana” dove, dei quattro progetti finanziati nel 2021, pari a poco meno di 10 milioni di euro, uno di questi, nello specifico l’area del quartiere Sant’Anna, beneficerà di un importo di 4.500.000 euro.

È di qualche settimana fa la pubblicazione del bando di gara all’ormai noto CUC di Bellizzi, con scadenza 21 agosto.
La ditta che si aggiudicherà i lavori dovrà, tra le altre cose, realizzare la copertura del mercato sul lato tribuna dello stadio Sant’Anna.
Come ne beneficerà lo stesso stadio cittadino?

Semplice: la copertura progettata per gli ambulanti servirà anche per coprire le gradinate della tribuna stessa!
Infatti, la copertura nell’area mercatale avrà “un’appendice” con una struttura in acciaio a sbalzo, che cadrà sulla tribuna dello stadio Sant’Anna, proteggendo anche gli sportivi dalle intemperie nei periodi invernali!
L’altra tribuna, lato Stimmatini, dovrebbe anch’essa essere coperta ad opera dall’attuale ditta appaltatrice.
Inoltre, sempre sul lato Stimmatini, si dovrà attendere la delocalizzazione di alcuni metri del chioschetto, in modo da permettere l’ampliamento dell’ingresso di quello che sarà il settore ospiti, dove troverà posto anche il servizio ambulanza.
Ultimo intervento, ad oggi non ancora espletato, ma più volte promesso dall’amministrazione comunale, è il finanziamento di 350.000 euro per la realizzazione del manto sintetico di ultima generazione.
L’auspicio è che, quanto prima, anche per quest’ultimo progetto, possa avvenire la pubblicazione del bando di gara, in modo da poter avere il Sant’Anna pronto, omologato e fruibile per settembre 2024!

Articolo di Paolo De Vita di Spunti&Appunti

Articoli simili

SEGUICI

17,836FansMi piace
1,950FollowerSegui
912IscrittiIscriviti

Ultimi articoli