sabato, Novembre 26, 2022

Battipaglia, dopo 7 anni sceglierà il nuovo sindaco tra Motta e Francese

Finalmente ci siamo. Domani la città di Battipaglia ritorna al voto dopo ben 7 anni. Si contenderanno lo scettro da primo cittadino Cecilia Francese e Gerardo Motta. Un medico ed un imprenditore a confronto, meglio dire a “scontro”. La campagna elettorale, in particolar modo gli ultimi 15 giorni, si è caratterizzata soprattutto per mitragliate di fuoco sbarramento dei propri guastatori. Cecilia Francese è stata sostenuta al primo turno da 4 liste, due civiche (Etica per il buon governo e con Cecilia Francese sindaco) e di 2 di centro destra (Rivoluzione Cristiana, referente l’ex sindaco Fernando Zara e Forza Italia). Al ballottaggio ha poi ricevuto, pur senza l’ufficiale apparentamento, il sostegno pubblico del candidato sindaco Ugo Tozzi, marcatamente di centro destra per la presenza di Fratelli d’Italia. Diversamente Motta al primo turno è stato sostenuto da ben 5 liste civiche (Speranza per Battipaglia, Battipaglia a testa alta, Motta sindaco, Battipaglia Libera e Battipaglia con cuore). Al ballottaggio anche per Motta nessun apparentamento ufficiale, ma ha raccolto pubblicamente il sostegno del movimento per la tua parola di Cersosimo e del candidato sindaco Enrico Lanaro. Questo il risultato della competizione che ha visto una disfida ad 8. Gerardo Motta ha portato a casa 9240 voti, pari al 30,48%, mentre Cecilia Francese 7017, pari al 23,14%. Gli altri candidati hanno invece ottenuto: Vincenzo Inverso 1452 voti (4.79%); Ugo Tozzi 5903 (19,47%); Riccardo Maria Cersosimo 554 voti (1,83%); Guglielmo Marchetta 302 voti (1%); Enrico Lanaro 4813 voti (15.87%); Pietro Ciotti 1038 voti (3.42%).


Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
82FollowerSegui

Ultimi articoli