martedì, Agosto 9, 2022

Battipaglia. Visconti sull’area Asi: il Comune non decide nulla

“Il tribunale ha solo sancito la legittimità del diritto di recesso dal consorzio”.

E’ secca la replica del presidente dell’Asi Antonio Visconti dopo la notizia pubblicata oggi su gran parte dei mass media salernitani a seguito del pronunciamento del Tribunale di Salerno sulla controversia tra il Comune di Battipaglia e l’Asi. Stamattina si sono susseguite anche una serie d’interpretazioni riguardo al potere che attribuirebbe questa sentenza al Comune di Battipaglia sugli interventi urbanistici nella zona dell’Area di Sviluppo Industriale. Visconti, comunque, replica con toni pacati e soprattutto chiarificatori spiegando nel dettaglio che la sentenza sancisce solo ed esclusivamente il diritto di recesso del comune di Battipaglia dal consorzio. “La controversia relativa al recesso del Comune di Battipaglia dal Consorzio ASI di Salerno, investe due aspetti – spiega il presidente Visconti – distinti: il diritto del Comune di Battipaglia di esercitare il recesso dalla compagine consortile; e, l’autonomia organizzativa urbanistico/gestionale e di governo dell’agglomerato ASI di Battipaglia. La pronuncia del Tribunale di Salerno del 25.7.2017, ha sancito – continua Antonio Visconti – esclusivamente il diritto potestativo del Comune di Battipaglia di recedere dalla compagine consortile, pertanto non ha dispiegato effetti in merito alle vicende urbanistiche coinvolte nell’esercizio del recesso e/o alla vantata “… riappropriazione dell’autonomia organizzativa, gestionale e di governo del territorio dell’agglomerato ASI di Battipaglia…”, essendo il recesso dalla compagine consortile il volontario esercizio di un diritto di partecipazione”. Quindi, spegne gli entusiasmi del governo locale che in più occasioni e soprattutto in consiglio comunale ha sostenuto che l’ente locale in materia urbanistica avesse piena autonomia senza dover rispettare gli indirizzi dell’organo sovraordinato qual è la provincia di Salerno. Visconti sul caso specifico precisa. “Diversa e distinta è – invece – la vicenda urbanistica. Per la stessa, sebbene si sia già pronunciato – in buona sostanza – il Presidente della Repubblica con Decreto di rigetto del ricorso straordinario proposto dal comune di Battipaglia, ove è stato affermato che: ”… la tesi del Comune di Battipaglia secondo cui la fuoriuscita dall’ASI avrebbe impedito alla provincia di Salerno di includere il suo territorio nel perimetro ASI, è infondata perché contrasta con la normativa vigente, che attribuisce direttamente e originariamente alla Provincia il potere di individuare e dettare la disciplina urbanistica delle aree di sviluppo industriale.”, si resta – comunque – in attesa della pronuncia del Consiglio di Stato nell’udienza fissata per il 28.9.2017”.


Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli