venerdì, Aprile 23, 2021
Home PRIMO PIANO

PRIMO PIANO

Cava de’ Tirreni: Piano di Zona S2, pubblicate le graduatorie Progetto I.T.I.A. “Key of change”

Il Piano di Zona Ambito S2 informa che al termine dell’istruttoria sono state pubblicate le graduatore relative al progetto “I.T.I.A. Intese Territoriali...

Scuola Medica Salernitana “Patrimonio immateriale dell’umanità”: al via le “conversazioni” con studiosi di settore

Giovedì 28 gennaio (ore 18) inizierà una serie di incontri (da remoto) destinati alla città. ...

Mario Polichetti: “Giù le mani dal vecchio Tribunale di Salerno”

"Il vecchio Tribunale di Salerno non deve diventare l'ennesima occasione di lucro per i palazzinari che hanno cementificato la città capoluogo. Come...

Salerno e provincia. Ultimo aggiornamento Covid, 162 i positivi

L’unità di crisi della Regione Campania aggiorna il bilancio dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19. Sono 162 in provincia di Salerno i tamponi...

Vertenza Treofan, stasera Consiglio Comunale davanti ai cancelli dell’azienda

 Il mistero Treofan approda tra i banchi del Consiglio Comunale di Battipaglia. Il parlamentino è stato convocato dal presidente Franco Falcone, in seduta straordinaria, per le ore 18,00 dinanzi ai cancelli dell’azienda. Unico punto all’ordine del giorno: “Questione Treofan”. Ormai, da quasi un mese, subito dopo la vendita dell’azienda al gruppo indiano Jintal, i lavoratori (200) sono in ferie forzate. In campo è sceso anche il Governo, con il ministro del lavoro Luigi Di Maio, il sindaco e il Consiglio Comunale di Battipaglia, le organizzazioni sindacali e l’opinione pubblica, ma gli “indiani” non si sono presentati da nessuna parte. La loro strategia ormai è chiara: chiudere l’opificio di Battipaglia. Pertanto, stasera la città chiama a raccolta tutte le forze politiche e sociali per cercare di trovare una soluzione ad una catastrofe sociale nel caso venissero tutti licenziati.  

Battipaglia. Giunta Francese, esce Vecchio entra l’ex segretario del PD?

Battipaglia.  Si dimette  Stefania Vecchio.  L’ex assessore lascia il parlamentino locale e motiva così la sua decisione :“Sopraggiunte ragioni personali e professionali non mi  permettono di garantire l’assiduità, la presenza e l’attenzione quotidiana che hanno contrassegnato il mio impegno”, e sottolinea: “Tale mia decisione contribuirà anche a rasserenare gli animi di parte della composita maggioranza consiliare”. Con le dimissioni della Vecchio sale a 6  il numero dei dimissionari della giunta Francese, prima,  il vice sindaco Ugo Tozzi e gli assessori Marco Onnembo, Laura Toriello, Francesca Napoli e Michele Gioia avevano lasciato la poltrona dell’esecutivo  battipagliese. Sembrerebbe già pronto il nome del sostituto, fonti vicine alla sindaca indicano l’ex segretario cittadino del PD Bruno.

Inquinamento. Battipaglia dice No, la sindaca continua a non tutelare la città

Emergenza ambientale in città. Il comitato Battipaglia dice No manifesta tutto il proprio dissenso contro le politiche dell'annuncio dell'esecutivo Francese. Più volte il comitato ha incalzato il primo cittadino sostenendo ed accusandolo di fare solo propaganda sulle questioni abientali. Accuse  sulla cattiva gestione dell'impianto Stir e sulle autorizzazioni al trattamento dei rifiuti solidi urbani all'interno del perimetro cittadino. La sindaca dal suo canto invece ha sempre ritenuto di adottare provvedimenti a tutela della comunità. Lo scontro di opinioni non ha soluzioni di continuità. Un fatto è certo; sono una miridade le problematiche ambientali in città ed il puzzo nauseabondo non sparisce mai. Oltre al fatto che i valori inquinati ormai sono una costante. Pertanto il comitato del No ricorda: che nella delibera n° 59  del 5/8/2017, il Consiglio Comunale dichiarava :"...... di dar mandato all'Amministrazione Comunale di continuare con tenacia sulla strada intrapresa al fine di tutelare l'ambiente ed i cittadini ......". Il 26 ottobre 2018 durante l'evento IO MI RIFIUTO E TU?, per l'ennesima volta, il sindaco di Battipaglia, dr.ssa Cecilia Francese, dichiarava che non sarebbero stati rilasciati ulteriori pareri favorevoli, privi di Valutazione Impatto Ambientale, che costituissero un aumento dei rifiuti trattati sul territorio comunale. Nel frattempo una  delle tante aziende preposte allo smaltimento dei rifiuti, potrà lavorare fino al 18/12/2028, con parere favorevole del Comune di Battipaglia, 151.647 tonnellate invece che 85.269. "L'intera città è testimone dei valori pubblicati dalle centraline del progetto SAFE BREATH, le quali rilevano, quasi tutti i giorni, sforamenti dei valori consentiti, soprattutto durante le ore notturne. Il 2019 è iniziato con la presenza di miasmi fortissimi.I fatti smentiscono inequivocabilmente le dichiarazioni di Palazzo".

Battipaglia. Più multe più soldi ai vigili, la Giunta approva progetto da 30mila Euro

L’esecutivo della sindaca Francese approva il “Progetto operativo programmatico 2019 per la Polizia Municipale – ex art. 208 del codice della strada”. In pratica la Giunta ha destinato 30mila euro da erogare ai vigili urbani battipagliesi che si occuperanno maggiormente della sicurezza urbana nel periodo estivo e natalizio. I 30mila euro, a lordo degli oneri riflessi, verranno recuperati dalle contravvenzioni che saranno elevate nei confronti dei trasgressori del codice della strada. Sarà compito del comandate della Polizia Municipale, Gerardo Iuliano, di redigere delle schede valutative con apposita determinazione disciplinante, anche, l’aspetto esecutivo dettagliato del progetto. Ventimila Euro saranno destinate per l’estate sicura mentre 10mila per i servizi di sicurezza  nel periodo delle festività natalizie. Oltre alla valutazione dei servizi da parte del Comandante è prevista anche una contrattazione decentrata con i rappresentanti sindacali del corpo di polizia municipale.

Battipaglia. Belardo Palmerino: 30 lavoratori su 100 di Alba Srl affetti da patologie invalidanti

Il nuovo amministratore unico di Alba srl, Belardo Parlmerino, nella sua relazione aziendale fa una radiografia incresciosa dello stato della società in house del comune di Battipaglia. Tra le tante cose riferisce  incapacità a programmare, errori di strategia, carenza di innovazione, assenza di compiti e di responsabilità tra i lavoratori, disfunzioni degli uffici, disfunzioni della manutenzione degli automezzi, disfunzioni degli acquisti. Fallimento del disegno organizzativo globale aziendale. Con una situazione debitoria per 3 milioni di Euro, di cui 1milione di Euro da corrispondere ai creditori. 119 dipendenti: 77 unità assegnate al settore gestione integrata dei rifiuti ed in inquadrati con CCNL Federambiente; 42 unità assegnate al settore manutenzione del patrimonio con CCNL Enti locali. Vanno aggiunti 24 lavoratori della cooperativa esterna cui è affidato il servizio di spazzamento manuale delle strade cittadine; 7 unità dipendenti della società cooperativa esterna per il servizio di guardiania e portineria notturna. L’amministratore unico Belardo Palmerino è preoccupato anche che la maggior parte dei dipendenti rientra nella fascia di età ricompresa tra i 50 ed i 60 anni. Oltre al fatto che 30 lavoratori su 100 sono colpiti da patologie invalidanti certificate dal medico competente rendendoli improduttivi  Quindi il personale è insufficiente sia dal punto di vista fisico che sotto l’aspetto numerico. Nel 2017 Alba srl ha riconosciuto straordinario per un costo complessivo di Euro 332mila. Nell’attesa del “due diligence” che sancirà la chiusura di Alba Srl, l’ipotesi di risanamento e/o anche la messa sul mercato per almeno il 51%, il comune di Battipaglia ha rinnovato il contratto di servizio per 3 mesi, dopodiché si valuteranno le misure da adottare.

Battipaglia. Concerto di Capodanno, centro chiuso al traffico fino al 2 gennaio

Il dirigente dell’ufficio tecnico del Comune di Battipaglia, ing. Carmine Salerno, con Ordinanza ha Istituito il divieto di fermata e divieto di transito dalle ore 7:00 del giorno 01 gennaio 2019 alle ore 7:00 del giorno 02 gennaio 2019 nelle seguenti strade cittadine: Via Mazzini, nel tratto compreso tra via Roma e via Rosselli, via Matteotti, nel tratto di strada compreso tra le intersezioni di via Salgari e via Mazzini e nelle strade laterali di piazza Amendola. Ordinanza varata al fine di poter garantire l’installazione del palco e delle strutture necessarie per lo svolgimento del Concerto di Capodanno che si terrà in piazza Conforti a partire dalle ore 21,00 del primo giorno del 2019. Provvedimento che consentirà il transito ai veicoli in servizio di emergenza appartenenti alle Forze di Polizia, ai Vigili del Fuoco e alle ambulanze. Inoltre, le autolinee di trasporto pubblico transitanti solitamente sulle strade vietate agli automezzi dovranno proseguire, per chi arriverà da Salerno – direzione Eboli – su via Belvedere, Via G. Ferullo (già Via Consolini), Via Serroni, Via Campania, Via del Centenario, Via Domodossola, Via Olevano, Via G. Gonzaga, Viale della Libertà, S.S. 19. 

Battipaglia. Concerto di Capodanno, centro chiuso al traffico fino al 2 gennaio

Il dirigente dell’ufficio tecnico del Comune di Battipaglia, ing. Carmine Salerno, con Ordinanza ha Istituito il divieto di fermata e divieto di transito dalle ore 7:00 del giorno 01 gennaio 2019 alle ore 7:00 del giorno 02 gennaio 2019 nelle seguenti strade cittadine: Via Mazzini, nel tratto compreso tra via Roma e via Rosselli, via Matteotti, nel tratto di strada compreso tra le intersezioni di via Salgari e via Mazzini e nelle strade laterali di piazza Amendola. Ordinanza varata al fine di poter garantire l’installazione del palco e delle strutture necessarie per lo svolgimento del Concerto di Capodanno che si terrà in piazza Conforti a partire dalle ore 21,00 del primo giorno del 2019. Provvedimento che consentirà il transito ai veicoli in servizio di emergenza appartenenti alle Forze di Polizia, ai Vigili del Fuoco e alle ambulanze. Inoltre, le autolinee di trasporto pubblico transitanti solitamente sulle strade vietate agli automezzi dovranno proseguire, per chi arriverà da Salerno – direzione Eboli – su via Belvedere, Via G. Ferullo (già Via Consolini), Via Serroni, Via Campania, Via del Centenario, Via Domodossola, Via Olevano, Via G. Gonzaga, Viale della Libertà, S.S. 19. 

Oltre 1000 studenti alla finalissima di “Green Game”

Grandissimo successo per la 6^ edizione di GREEN GAME – A Scuola di Riciclo, il progetto ideato dai Consorzi Nazionali per la Raccolta, il Recupero ed il Riciclo degli Imballaggi CIAL, COMIECO, COREPLA, COREVE e RICREA in collaborazione con Peaktime – Marketing & Comunicazione. Obiettivo comune è stimolare lo studio attraverso tecniche didattiche innovative, in particolare utilizzando strumenti tecnologici vicini alle generazioni native digitali per affrontare tematiche fondamentali come corretta raccolta differenziata e sostenibilità ambientale.

Dopo un Road-Show che ha toccato tutte le province campane coinvolgendo 52 Istituti Superiori di II Grado, incontrato oltre 12.000 studenti e più di 150 docenti, la VI Edizione volge al termine.

Fervono i preparativi per l'attesissimo appuntamento della Finale Regionale Green Game Campania: a sfidarsi per il titolo regionale le classi I e II.

4 studenti in rappresentanza di ogni classe saranno i protagonisti delle due manches di 15 domande ciascuna che decreteranno i vincitori. Quesiti studiati appositamente dallo staff e dai Consorzi Nazionali.

Sono attesi oltre 1000 studenti a Città della Scienza, mercoledì 9 gennaio e saranno allestite 3 sale per accogliere docenti, ragazzi ed ospiti.

Sarà presente all’evento il Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, On. Salvatore Micillo, in rappresentanza del Ministero che ha adottato con entusiasmo il format fin dalla sua nascita.

Il format di Green game è una scommessa vinta – ha dichiarato Claudia Rossi Responsabile Comunicazione Territoriale ed Educational del Consorzio Comieco - con una modalità molto efficace, cioè quella del gioco e della gara, i ragazzi si appassionano e si impegnano. Imparare divertendosi è una formula convincente e molto apprezzata da studenti e docenti”.

Tutte le informazioni sul sito www.greengame.it e sul profilo Facebook "Greengameitalia".

Cial, Comieco, Corepla, Coreve e Ricrea sono Consorzi nazionali no profit, nati per volontà di legge e si occupano su tutto il territorio italiano di garantire l’avvio al riciclo degli imballaggi raccolti dai Comuni italiani tramite raccolta differenziata. In Italia, mediamente, ogni anno, si producono circa 11 milioni di tonnellate di rifiuti di imballaggio. Di questi, il sistema dei Consorzi nazionali ne recupera oltre il 78%, vale a dire: 3 imballaggi su 4.

Green Game è patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, e da Regione Campania.

Stay Connected

11,309FansMi piace
61FollowerSegui

Ultimi articoli

Battipaglia. Covid: 42 positivi e 24 guariti nelle ultime 72 ore

Continua a salire il numero dei positivi nella città di Battipaglia: nell'ultimo aggiornamento social della sindaca di Battipaglia Cecilia Francese, si segnalano...

Riaperture, il calendario dal 26 aprile al 1 giugno

Da lunedì 26 aprile a maggior parte dell'Italia potrebbe tornare in giallo, ma quella data è solo l'inizio della road map delle...

Campania. Maltempo, allerta meteo gialla

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo con criticità idrogeologica di colore Giallo per piogge e...

Goleada Napoli che travolge la Lazio 5-2. Capolavoro Insigne, Mertens dedica speciale

Settima vittoria nelle ultime dieci partite in Serie A e 19 punti conquistati nei 12 scontri diretti con le big. Un girone...

Campania. Covid, quasi duemila nuovi casi, 26 vittime

Resta stabile il quadro dei contagi covid in Campania rispetto a mercoledì: i nuovi positivi sono 1.912, di cui 559 sintomatici, su...