martedì, Agosto 16, 2022

Salerno. La Cisl provinciale rende omaggio alle 26 donne africane morte in mare.

“La Cisl di Salerno partecipa alla commemorazione delle 26 donne africane, vittime della più grande tragedia umanitaria di questo inizio del nuovo millennio. Oltre all’umana pietà, ci accompagna la consapevolezza che queste tragedie sono destinate a non avere fine se non si affronta la questione della povertà e delle ‘silenziose guerre’ che stanno insanguinando gran parte del continente africano, spingendo milioni di persone a rischiare la vita pur di aspirare a un futuro di pace e di emancipazione economica”. A dichiararlo è Gerardo Ceres, segretario generale della Cisl di Salerno, che questa mattina ha preso parte ai funerali svolti presso il cimitero di Salerno per le vittime della tragedia del mare. “L’Italia sta facendo grandi sforzi – in solitudine – per salvare vite e accogliere profughi e rifugiati, ma non si può dire lo stesso dell’Europa, che preferisce girare lo sguardo altrove, nel tentativo ipocrita di eludere un problema epocale. Ci uniamo – conclude – al sentimento di solidarietà che la città di Salerno, con il sindaco Enzo Napoli, ha voluto esprimere dichiarando il lutto cittadino e commemorando pubblicamente la memoria di 26 donne, i cui sogni si sono infranti tra le onde del Mediterraneo”.


Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
80FollowerSegui

Ultimi articoli