martedì, Agosto 16, 2022

Salerno Sicurezza 2018”, il sindacato Csa contesta il piano del Comune guidato dal sindaco Vincenzo Napoli.

Il piano sicurezza promosso dal Comune di Salerno fa infuriare il sindacato. Sul caso vuole vederci chiaro Angelo Rispoli, segretario generale della Csa provinciale, che insieme ai delegati Matteo Coda e Claudio Vuolo sta seguendo l’evoluzione della vicenda. “Attraverso i lavoratori abbiamo appreso che è stata diramata una comunicazione a firma del comandante della polizia municipale, in cui si chiede al personale di aderire a un progetto denominato “Salerno Sicurezza 2018”. A nostro avviso si tratta di una violazione delle prerogative sindacali, in quanto non si conosce l’esistenza di alcun progetto sicurezza, è inopportuno in quanto non essendoci stato confronto preventivo non si è in grado di dare un’effettiva informativa ai lavoratori, e nel contempo è una chiara turbativa delle relazioni sindacali”, hanno detto Rispoli, Coda e Vuolo. Da qui, la richiesta della Csa, inoltrata al sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, di conoscere se la linea dell’Amministrazione della città capoluogo e dei dirigenti dell’Ente “sia quella di considerare le organizzazioni sindacali, il contratto di lavoro e le leggi dello Stato inutili orpelli da poter essere violati a proprio piacimento”. “Speriamo che qualcuno possa smentirci con i fatti questa asserzione e ovviamente rinnoviamo la richiesta di un confronto di merito sulle problematiche della polizia municipale”, hanno continuato i sindacalisti della Csa. “Allo stesso tempo, auspichiamo la sospensione dell’ordine di servizio e un incontro sul progetto sicurezza nel rispetto della normativa. Se non riceveremo risposte in tempi brevi porteremo avanti tutte le iniziative legali e sindacali a tutela dei diritti dei lavoratori”.

                                                 


Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
80FollowerSegui

Ultimi articoli