martedì, Agosto 16, 2022

In Vino Civitas. Premio EccellenSA alla cantina Vitematta

“Questo riconoscimento premia l’impegno, la tenacia e lo sforzo compiuto in questi quindici anni e ci nutre di ulteriore forza per andare avanti”. Con queste parole Vincenzo Letizia, presidente della Cooperativa Onlus Eureka che gestisce la cantina Vitematta ha accolto il premio EccellenSA, assegnato dalla Cna di Salerno e consegnato dal giornalista Rai Paolo di Giannantonio, che non ha nascosto la sua ammirazione per la coraggiosa storia d’impresa, premiata come best practices nella seconda giornata di In Vino Civitas. Il Salone del vino di Salerno, che si è aperto in mare con il DiVintour, la trasferta in costiera amalfitana con un traghetto Travelmar per le aziende vinicole accompagnate a conoscere Minori, nella seconda giornata ha presentato storie di buona pratica. La cantina di Casal di Principe che produce vino su terreni confiscati alla mafia inserendo nel percorso lavorativo persone con disabilità psichica, ma anche il Profagri di Salerno che,  a breve,  utilizzerà a Scafati terreni tolti alla criminalità per utilizzarli nelle sue attività didattiche. E poi il buon esempio che arriva dal beneventano con il successo ottenuto dal progetto Sannio Falanghina, capitale europea del vino che ad In Vino Civitas, ha raccontato quanto fatto e presentato le prossime attività e Confindustria Salerno che con Edoardo Gisolfi ha presentato la prossima edizione del premio Best Practices. “Questa terza edizione guarda al futuro – ha dichiarato il presidente di Createam Sergio Casola che ha più volte evidenziato la rete di collaborazione che supporta l’associazione a realizzare il Salone del Vino- con la Camera di Commercio e grazie al progetto Pimed, apriremo una finestra anche sul Vino 4.0 ed i progetti che attraverso la tecnologia consentono di apportare innovazioni tecnologiche senza snaturare i processi tradizionali di produzione”.


Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
80FollowerSegui

Ultimi articoli