giovedì, Giugno 30, 2022

Coronavirus, sospesi i colloqui in carcere. A Salerno detenuti in rivolta, necessari i rinforzi

Tra le misure di prevenzione dei rischi di contagio da Coronavirus che ha disposto il governo c’è la sospensione fino al prossimo 31 maggio dei  colloqui in carcere. La Misura non è stata presa tanto bene da circa un centinaio di detenuti della casa circondariale  di Salerno, dov’è scoppiata una violenta rivolta che ha visto protagonisti  circa 100 detenuti della prima sezione. Sembra che i detenuti abbiano distrutto tutto quello che potevano all’interno della sezione e, successivamente hanno divelto le inferriate dei finestroni per poi salire a protestare sui i tetti. Momenti di panico catturati in parte in un video fatto dall’esterno. Le immagini,  poi condivise in rete, sono diventate subito virali, scatenando migliaia di commenti da parte degli amanti della rete. Immediato  l’intervento dei Vigili del Fuoco, Carabinieri e Polizia di Stato. Sul posto anche il questore di Salerno Maurizio Ficarra e il comandante provinciale dei carabinieri Gianluca Trombetto. Fortunatamente la  ribellione si è calmata in serata e i detenuti sono rientrati nelle sezioni.

Sull’episodio è intervenuta l’europarlamentare Lucia Vuolo, esprimendo solisarietà agli agenti di Polizia Penitenziaria:

“Solidarietà agli agenti della Polizia Penitenziaria impegnati a sedare una rivolta scoppiata nel carcere di Salerno. Mi auguro che la Procura apra immediatamente un’inchiesta per chiarire le responsabilità di quanto accaduto oggi pomeriggio. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la rivolta sarebbe scoppiata per la soppressione dei colloqui per via dell’emergenza Coronavirus. Tuttavia, nessun provvedimento dell’amministrazione penitenziaria può giustificare quanto accaduto. Serve il pugno di ferro e come Lega mi impegno a portare il caso della carenza di agenti all’interno delle carcere italiane all’attenzione dell’europarlamento. Questo scempio deve finire”.

 
  
 
 

 
 
 
 
 
 

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli