lunedì, Ottobre 26, 2020

Battipaglia. Longo: Ecobonus, occasione per il rilancio economico

L’ecobonus per gli interventi di efficientamento energetico degli immobili e per il loro adeguamento agli standard antisismici, se approvati dal governo, potrebbe essere un volano formidabile per l’intera economia; anche il nostro territorio potrebbe beneficiare di questa grande opportunità.

Tali incentivi, infatti, promuoverebbero l’ecosostenibilità ambientale ed il conseguente rilancio dell’economia locale mediante ampie immissioni di liquidità nel settore, considerando anche l’intero indotto e l’impulso per l’occupazione per i prossimi 2/3 anni, in un periodo di grave crisi economica.

Tuttavia, per poter rendere effettivamente concreto l’intervento, è fondamentale l’impegno del settore bancario: l’iniziativa ecobonus sortirebbe gli effetti sperati soprattutto rendendo fattibile la possibilità della cessione del credito fiscale a terzi e, se così non fosse, rappresenterebbe un business riservato a pochi (alle grandi imprese e alle famiglie con grandi disponibilità economiche).

La volontà del legislatore sembrerebbe puntare decisamente verso l’ecosostenibilità, rendendo la maggior parte delle case antisismiche e a minor impatto ambientale e coinvolgendo nella realizzazione soprattutto la piccola e media impresa, quella che da sempre fa da traino allo sviluppo economico del paese.

Nella situazione odierna è praticamente impossibile che tali aziende, colpite duramente dalla crisi, possano anticipare i fondi necessari per poter realizzare gli interventi.

Per questo motivo, guardiamo con grande speranza agli istituti bancari come la Banca Campania Centro (la Cassa Rurale ed Artigiana di Battipaglia), nata nella nostra città nel 1914 per merito di illuminati professionisti e imprenditori pionieri della cooperazione, con una storia fatta non di numeri ma di persone e comunità. Tale Istituto possiede una solidità bancaria notevolissima e si è sempre distinto per favorire lo sviluppo economico, sociale e culturale della comunità locale. “Testa, cuore e piedi nei territori di cui siamo espressione”, da sempre uno dei suoi motti.

In ogni caso, a prescindere dall’eventualità dell’approvazione dell’ecobonus, solo facendo rete, attraverso il coinvolgimento di tutti gli attori della nostra comunità, politica, imprese, istituti bancari, burocrazia, rappresentanti di categorie, associazioni, professionisti e famiglie, sarà possibile iniziare il cammino per cercare di uscire dalla grave crisi che era già alle porte e che l’emergenza coronavirus sta ingigantendo in tutta la sua drammaticità. 

Il Capogruppo Consiliare di F.I.

Valerio Longo

[widgetkit id=”21″ name=”Naimoli”]


Articoli simili

SEGUICI

10,235FansMi piace
61FollowerSegui

Ultimi articoli

“I tumori non sono imbattibili”, a Napoli convegno sui tumori addominali rari

A Napoli un importante convegno sui tumori addominali rari di interesse chirurgico con la partecipazione di studiosi, ricercatori ed eccellenze campaneRealizzato dall’associazione di promozione sociale...

Eboli. L’ultimo bollettino sull’emergenza Covid-19: 6 positivi e 1 decesso

1 decesso e 6 nuovi positivi. È questo l'ultimo dato che si registra (ore 21.00 del 25 ottobre) nella città di Eboli,...

San Marzano sul Sarno. “Noi #sempre tra Voi”: “Servono controlli per evitare assembramenti”

San Marzano sul Sarno, il monito del gruppo consiliare "Noi #sempre tra Voi": "Dalla sindaca pochi provvedimenti e comunicazione assente. Servono controlli...

Rischio idrogeologico, dal Viminale fondi per il Comune di Castel San Giorgio

Rischio idrogeologico, dal Viminale fondi per il Comune di Castel San Giorgio. L'amministrazione comunale guidata da Paola Lanzara, infatti, ha richiesto e...

Guglielmo Santimone tra i vincitori del “Tomorrow’s Jazz”

Il Jazz che conta arriva dalla provincia di Salerno ed esattamente da Pontecagnano Faiano. Il 19enne Guglielmo Santimone è tra i vincitori...