domenica, Novembre 29, 2020

Agropoli. Al via la seconda edizione del premio internazionale Artkeys

Dopo il successo della prima edizione, fino al  30 giugno sarà possibile iscriversi alla seconda edizione del concorso che si svolgerà dal 10 al 18 ottobre 2020 nella splendida cornice del castello di Agropoli

C’è tempo fino al 30 giugno 2020 per iscriversi alla seconda edizione del Premio ArtKeys, che si svolgerà nella bellissima location del Castello Angioino Aragonese di Agropoli dal 10 al 18 ottobre 2020. Il Premio è rivolto a tutti gli artisti del panorama nazionale ed internazionale, senza limiti di età. Le candidature sono suddivise in sei categorie per 60 artisti selezionati che esporranno in una mostra collettiva nelle suddette date. Lo scopo del concorso è di assegnare premi in denaro, ma anche residenze d’artista, collaborazioni con gallerie, musei ed attività artigianali presenti nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, ad artisti meritevoli che avranno modo di ispirarsi nel territorio riconosciuto patria della dieta mediterranea.

Il Premio ArtKeys è organizzato dall’Associazione Blow-Up e dal Collettivo Vyolaa, composto dagli artisti Marianna Battipaglia, Mabel D’Amore, Nadia Miglino, Francesco Monk e Rudy Zoppi, con lo scopo di promuovere e valorizzare l’arte contemporanea nella splendida cornice del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e degli Alburni. La prima edizione del Premio ha visto la partecipazione di artisti provenienti da ogni parte di Europa e del mondo, con la presenza di autori, tra gli altri, del Perù, Giappone, Canada e Stati Uniti. C’è stato, inoltre, un grande riscontro di pubblico e delle istituzioni, con la collaborazione del Museo del Mare di Pioppi, del Castello di Pollica e dei comuni di Agropoli, Laureana Cilento e Rutino. La giuria della prima edizione vantava, oltre ad altri nomi autorevoli, la presenza di Daniele Ciprì, vincitore del David di Donatello 2020 come miglior direttore della fotografia.

Possono partecipare al bando di concorso Artkeys tutti gli artisti senza vincolo di età e nazionalità nelle categorie di: pittura, scultura e installazione, fotografia, illustrazione, video arte  e performance.  Alla chiusura delle iscrizioni, una giuria di esperti di fama nazionale e internazionale provvederà  alla selezione dei 60 artisti più meritevoli. Le loro opere saranno presenti in un catalogo cartaceo ed esposte durante la fase finale del Premio presso Castello Angioino-Aragonese di Agropoli dal 10 al 18 ottobre 2020. Durante il vernissage del Premio saranno annunciati i vincitori di ogni sezione, ai primi posti sarà corrisposto un premio in denaro (dotazione complessiva 15000 Euro), mentre ai secondi posti saranno offerte delle “Residenze d’Arte”, messe a disposizione da enti e aziende presenti su tutto il territorio cilentano: gli artisti verranno ospitati  ed avranno l’opportunità di organizzare esposizioni personali e di lasciarsi ispirare dalle straordinarie bellezze del Cilento.

Novità di quest’anno è l’introduzione della categoria Performance che prevedrà ogni giorno della manifestazione delle esibizioni da parte degli artisti, che coinvolgeranno ancor più il pubblico presente. Grandi performer e giurati dell’edizione di quest’anno Antonio Rezza e Flavia Mastrella, realizzatori di opere teatrali, lungometraggi, opere letterarie, e premiati nel 2018 dalla Biennale di Venezia con il Leone d’oro alla carriera. Tra gli altri importanti giurati c’è Antonello Silverini, illustratore per Il Corriere della Sera, IlSole 24 ore, Repubblica, Panorama e L’Espresso.

La seconda edizione di Artkeys è fortemente voluta dai suoi organizzatori nonostante l’emergenza sanitaria mondiale dovuta al Covid 19, proprio per rafforzare il valore dell’Arte come spirito di rinascita e di contributo alla valorizzazione del turismo e dell’imprenditorialità nel territorio cilentano. Tramite i sondaggi effettuati durante la prima edizione, il 30% dei visitatori intervistati ed oltre il 90% degli artisti finalisti ed accompagnatori ha dichiarato di aver visitato il Cilento grazie all’evento Artkeys. Anche quest’anno il Premio prevede una grande affluenza di pubblico, sempre col rispetto delle vigenti norme ministeriali e di tutte le misure sanitarie precauzionali del caso.

Il premio, infatti, si mette in correlazione con il territorio in cui nasce, ovvero il Cilento, patria della dieta Mediterranea, dove Ancel Keys, biologo e fisiologo statunitense, la studiò e pose le basi per farla divenire bene protetto dell’umanità Unesco. A lui è dedicato e ispirato il nome del Premio, che intende assimilare la tenacia e i valori con cui il biologo ha lavorato e valorizzato il territorio cilentano e la dieta mediterranea. Il movimento Artkeys ha quindi come obiettivo primario la valorizzazione degli artisti che sviluppano la propria arte all’interno di questo contesto.

Tempo quindi fino al 30 giugno 2020 per iscriversi al Premio ArtKeys, che anche quest’anno vedrà il patrocinio del Comune di Agropoli e di tanti altri splendidi comuni cilentani. Per i dettagli ed il bando si può consultare il sito www.premioartkeys.it

 


Articoli simili

SEGUICI

10,235FansMi piace
61FollowerSegui

Ultimi articoli

Cava de’ Tirreni. Il gruppo consiliare del PD dona il proprio fondo per l’emergenza Covid-19

Il Gruppo Consiliare del Partito Democratico, composto dai Consiglieri Luca Narbone (capogruppo), Anna Padovano Sorrentino, Giuliano Galdo, Eugenio Canora, Franco Manzo, Paola...

La Polizia Stradale potenzia i controlli sulla viabilità ordinaria e autostradale

Allo scopo di arginare l’emergenza epidemiologica in atto, sono stati potenziati i controlli da parte della Polizia Stradale sia sulla viabilità ordinaria...

Virtus Segafredo Bologna – O.ME.P.S. BricUp Battipaglia finisce 102-69

Alla Virtus Segafredo Arena, nell'incontro di basket valevole per la nona giornata del campionato di Serie A1 Femminile "Techfind", una O.ME.P.S. BricUp...

Battipaglia. La FIDAPA dona 11 libri alla biblioteca comunale. L’ok della Giunta

Battipaglia. Quando l’ente riaprirà la biblioteca comunale, chiusa da inizio anno per carenza di personale, il patrimonio librario sarà arricchito da una...