sabato, Marzo 6, 2021

Tragedia di Rigopiano, il CNDDU ricorda i nomi delle 29 vittime

Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani, in occasione del quarto anniversario della valanga di Rigopiano (18 gennaio) in cui persero la vita 29 persone vittime dell’incoscienza di troppi, intende richiamare alla memoria i nomi degli sfortunati:  Claudio Baldini (40 anni) e la moglie Sara Angelozzi (40 anni) di Atri (Teramo); Luciano Caporale (54 anni) e la moglie Silvana Angelucci (46 anni) entrambi parrucchieri di Castel Frentano (Chieti); Valentina Cicioni (32 anni), di Monterotondo (Roma), infermiera al Gemelli; Sebastiano di Carlo (49 anni) ristoratore di Loreto Aprutino e la moglie Nadia Acconciamessa (47 anni) pescarese; Domenico di Michelangelo (41 anni), poliziotto di Osimo e la moglie Marina Serraiocco (36 anni); Piero Di Pietro (53 anni) allenatore di calcio, e la moglie Rosa Barbara Nobilio (51 anni); Stefano Feniello (28 anni) di Valva (Campania) ma residente a Silvi Marina; Marco Tanda (25 anni), pilota di aereo di Macerata e la fidanzata Jessica Tinari (24 anni) di Vasto; Foresta Tobia (60 anni) dipendente dell’agenzia delle Entrate e la moglie cinquantenne Bianca Iudicone di Montesilvano; Marco Vagnarelli (44 anni) e la compagna Paola Tommasini (46 anni), di Castignano (Ascoli); il proprietario dell’hotel Roberto Del Rosso (53 anni); il maitre dell’hotel Alessandro Giancaterino (42 anni) di Farindola; il receptionist Alessandro Riccetti (33 anni) di Terni;  il receptionist Emanuele Bonifazi (32 anni), di Pioraco (Macerata); il cameriere Gabriele D’Angelo (31 anni), di Penne (Pescara); la cuoca Ilaria De Biase (22 anni) di Chieti; Marinella Colangeli (32 anni), di Farindola (Pescara) gestiva la Spa dell’hotel; Cecilia Martella (24 anni), di Atri, lavorava nel centro benessere; Linda Salzetta (31 anni), di Farindola, lavorava nel centro benessere;  Luana Biferi (30 anni), giovane calciatrice, lavorava nello staff, di Bisenti (Teramo); Dame Faye (30 anni), rifugiato senegalese e impiegato regolare della struttura. “La catastrofe naturale – scrive il prof. Rmano Pesavento, presidente CNDDU – fu un drammatico evento la cui portata non sarebbe stata così drammaticamente devastante se gli uomini avessero avuto più cura dell’ambiente e dei propri simili. IL CNDDU invita docenti e studenti a rivolgere un pensiero agli scomparsi attraverso la creazione di un murales virtuale con piccole riflessioni e disegni in difesa della vita e dell’ambiente”. L’hashtag è #unfioreperigopiano

Articoli simili

SEGUICI

10,235FansMi piace
61FollowerSegui

Ultimi articoli

Campania. Da lunedì è zona rossa, tutti chiusi anche parrucchieri e barbieri

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di regia, ha firmato le nuove ordinanze....

Orakom connette Casa Sanremo all’Italia

Anche per la 71° edizione di Sanremo, Orakom sarà partner ufficiale di Casa Sanremo, l’evento di hospitality del Festival della Canzone italiana....

Pontecagnano, la Crazy Ghosts rinvia di una settimana il suo debutto in serie B

Il campionato di serie B di basket in carrozzina parte in questo fine settimana con la disputa della giornata inaugurale. Non sarà...

HoReCoast 2021, la fiera evento dedicata al mondo Ho.Re.Ca. diventa digitale

HoReCoast si evolve e per la sua VII edizione, al passo con i tempi e con le esigenze dettate dall’emergenza sanitaria in corso, si...

Strada Vietri-Salerno, stasera la riapertura a senso unico

Riaprirà stasera intorno alle ore 21.00 l'ex Statale 18 tra Vietri sul Mare e Salerno. Il traffico veicolare sarà disponibile a senso...