mercoledì, Marzo 3, 2021

Salerno, De Luca inaugura la mostra e la Pinacoteca a Palazzo Pinto

Si è tenuta la mattina del 19 febbraio 2021 la doppia inaugurazione a Palazzo Pinto, sede della Pinacoteca provinciale di Salerno. Alle 9,30 era prevista l’apertura del secondo lotto della Pinacoteca, attesa da anni dalla città di Salerno, e, contemporaneamente, l’opening della mostra A Sud del Barocco, geografia di un tempo dell’arte, curata da don Gianni Citro. Proposta dalla Fondazione Meeting del Mare C.R.E.A., l’esposizione è organizzata in collaborazione con la Provincia di Salerno e la Regione Campania, attraverso SCABEC S.p.A. Insieme ai curatori della mostra, il Presidente della Provincia di Salerno Michele Strianese ha dato il benvenuto alle autorità civili e religiose che sono intervenute alla cerimonia. Con lui erano presenti il Sindaco della città Enzo Napoli, l’On. Piero De Luca e il Presidente della Regione Campania, On. Vincenzo De Luca.

“Un momento storico per tutta la comunità salernitana – dichiara il Presidente della Provincia Michele Strianese – innanzitutto per la consegna alla città del secondo lotto della nostra Pinacoteca, una cornice ideale per eventi culturali come in questo caso la mostra A Sud del Barocco. Abbiamo aperto al pubblico 6 nuove sale che ci permettono di rimodulare, mediante una nuova rilettura museale e museografica, l’impianto espositivo sia delle preziose opere presenti e sia delle ultime acquisizioni. Contemporaneamente, proprio per promuovere l’apertura di questo nuovo plesso di grande rilievo storico artistico, abbiamo deciso di inaugurare la Mostra “A Sud del Barocco, geografia di un tempo dell’arte” curata da don Gianni Citro, allestita proprio in questi spazi e composta da 30 capolavori di pittura barocca meridionale, provenienti da collezioni private, che disegnano un importante percorso di indagine nella storia dell’arte del Sud del nostro paese. Il progetto promuove e valorizza il sito museale che lo ospita e lo stesso palazzo Pinto, importante esempio di architettura rinascimentale e barocca della città di Salerno.

Ringrazio la Fondazione Meeting del Mare C.R.E.A. in particolare il curatore don Gianni Citro, per averci proposto la mostra A Sud del Barocco, geografia di un tempo dell’arte, nella speranza che l’esposizione possa rimanere aperta senza interruzioni. Tutto il segmento della cultura, come molti altri ambiti, purtroppo è penalizzato dall’emergenza epidemiologica. Nel rispetto della normativa nazionale e regionale di prevenzione da Covid-19, se la nostra Regione dovesse diventare arancione, naturalmente saremmo costretti alla chiusura temporanea. In quel caso si procederà a prorogare l’apertura al pubblico che attualmente è prevista fino al 9 maggio 2021. Nel frattempo consiglio a tutti di visitarla.”

Articoli simili

SEGUICI

10,235FansMi piace
61FollowerSegui

Ultimi articoli

Battipaglia. Covid, ieri un altro morto. 22 il totale dei decessi, 219 gli attuali positivi

Contagio coronavirus in città, la sindaca Cecilia Francese dalla sua pagina facebook aggiorna i dati ed annuncia un altro morto. ''Purtroppo dobbiamo...

Il Covid non fermema la musica, Musikattiva Social Records continua a produrre artisti emergenti

Nonostante la pandemia abbia rallentato il mondo della produzione musicale, a Salerno il progetto “Social Recording Studio” capitanato dall’Associazione Musikattiva e patrocinato...

Lo staff della Todis Salerno ’92 si arricchisce con Roberto Russo

Il nuovo consulente dell’area fisica: “Non potevo dire no a mio fratello e a un club ambizioso” . ...

Trani – Sant’Egidio femminile finisce a reti inviolate

La decima giornata del campionato nazionale di serie C , tra Trani e Sant’Egidio femminile, finisce con un pari. Le ospiti, reduci...