domenica, Settembre 19, 2021

Battipaglia. Cisl medici. Citarella denuncia: ambulanze del 118 senza infermieri

Comunicato stampa

Nonostante sia trascorso quasi un anno dall’attivazione del 118 nell’ Asl Salerno , con il personale del comparto sanità che opera sulle ambulanze ormai non più dipendente  delle note  associazioni di volontariato ma bensì direttamente reclutato dall’ente e nonostante  la stessa azienda salernitana stia mirando ai massimi principi di efficacia ed efficienza, nel concreto la disattenzione e il mancato adeguamento degli organici al fabbisogno assistenziale continua a dare l’impressione di una filiera disorganizzata, spesso nella totale indifferenza dei vari direttori sanitari incapaci di gestire  e dare garanzie del corretto funzionamento della filiera sanitaria dell’emergenza. Nello specifico, la disorganizzazione operativa, che oramai perdura nel 118 di Battipaglia, sta costringendo attualmente i dirigenti medici operanti nel servizio ad intervenire a soccorso dei pazienti con l’autoambulanza senza il supporto infermieristico. Purtroppo quello che doveva essere un dipartimento integrato, allo stato è una filiera disgregata che non solo espone a gravi rischi professionali i dirigenti medici ma pone, soprattutto, in serio pericolo i pazienti soccorsi in emergenza. Urge un intervento immediato – afferma infine il segretario Cisl Medici Alfonso Citarella –  anche mediante l’assunzione di ulteriori unità mediche ed infermieristiche a salvaguardia dei pazienti e di tutti i professionisti che operano nei servizi di emergenza-urgenza.

Responsabile CISL Medici ASL Salerno

Citarella Alfonso 

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
72FollowerSegui

Ultimi articoli