giovedì, Maggio 19, 2022

Bellizzi. Per l’Expo mai realizzato nell’ex consorzio agrario il Comune patteggia 160mila euro

160mila euro: è la cifra che l’Ente di via Manin ha deciso di “patteggiare” con la “Roma Appalti sas”, la società capogruppo e mandataria dell’Ati che nel lontano 2008, quando ad indossare la fascia tricolore c’era Pino Salvioli, s’aggiudicò l’appalto per l’esecuzione dei lavori per realizzare il polo espositivo. 

L’Expo non fu mai realizzato, nonostante un progetto faraonico da circa 900mila euro. Fino al 2017, quando il sindaco Mimmo Volpe decise di abbattere l’immobile per consentire la realizzazione dell’attuale piazza del Popolo. A novembre del 2021, il Comune di Bellizzi ha deciso di “patteggiare” 160mila euro con la società che intanto s’era rivolta ai legali per rivendicare parte delle somme che gli spettavano. L’accordo di transazione è stato chiuso lo scorso 31 dicembre, come emerge dalla stipula d’accordo sottoscritta dall’amministrazione comunale guidata da Volpe. 

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli