sabato, Maggio 21, 2022

Eboli: Fumata nera sulla questione “Terna”. Il consiglio comunale si riaggiorna

Eboli-Un Consiglio comunale molto intenso quello di ieri con all’ordine del giorno la discussione sul Thyrrenian Link, il progetto di Terna per il grande elettrodotto sottomarino. L’ amministrazione ha portato in assise una proposta di delibera nella quale si voleva sottolineare come l’allocazione della stazione di conversione del mega-elettrodotto nell’area di San Nicola Varco si trovasse in contrasto con la vocazione agroalimentare della Piana del Sele e di Eboli in particolare, pur non essendo il Comune di Eboli contrario né alla strategia di decarbonizzazione del Paese né alla realizzazione in sé di un impianto a ciò destinato.

In aula si è aperta dunque una lunga e proficua discussione tra i consiglieri di maggioranza e di minoranza. Ad aprire il dibattito la relazione dell’assessore Salvatore Marisei che ha ripercorso i passaggi che hanno portato Terna, la società incaricata della costruzione dell’impianto, a scegliere tale localizzazione durante la gestione commissariale del Comune.
I vari interventi dei consiglieri hanno sottolineato come Eboli debba far valere le proprie ragioni prima di partecipare alla conferenza di servizi decisoria che si terrà ai primi di febbraio.

A sbloccare il dibattito è stato alla fine il sindaco Mario Conte che ha evidenziato come sia necessaria una condivisione su un tema di tale portata dell’intera assise comunale.
«Per sederci al tavolo con Terna dobbiamo essere uniti. Vi propongo di giungere ad una delibera unanime e, se è necessaria una ulteriore discussione prima di adottarla, ben venga».
Così il Consiglio, dopo una sospensione di circa 20 minuti durante la quale i capigruppo consiliari si sono consultati, ha deciso di convocare per lunedì la Commissione Urbanistica che potrà affrontare nel dettaglio la questione dell’ubicazione della centrale e, se possibile, indicare alla società una nuova area in cui allocare la stazione di conversione.

Il Consiglio, invece, è stato riconvocato per martedì 25 gennaio alle ore 19.
Sia la sospensione del dibattito che la sua riconvocazione sono finalizzati proprio a recepire anche le indicazioni e le preoccupazioni della minoranza e giungere, in tal modo, ad una delibera unanime.

Articoli simili

SEGUICI

11,542FansMi piace
79FollowerSegui

Ultimi articoli