Battipaglia. Non convincono le decisioni dell’ente sull’organizzazione delle elezioni del Forum dei Giovani. Ad intervenire sulla questione è il gruppo giovani di Avanti Battipaglia che rimarca fortemente la necessità di una campagna d’informazione che sembra non essere mai partita. Mirko Nastri, coordinatore del gruppo, ha invitato il delegato alle Politiche Giovanili, Lorenzo Forlano, a rivedere la data indicata per le elezioni e a non ridurre il numero dei seggi da 5 a 1.

Comunicato stampa: Avanti Battipaglia Giovani

La città ha aspettato dieci lunghi anni prima di riparlare di Politiche Giovanili e di Forum dei Giovani, adesso non vediamo la necessità di stravolgere il regolamento per accelerare i tempi. Avanti Battipaglia Giovani non condivide alcune delle scelte imposte dall’ente: data elezione riduzione dei seggi e mancata informazione sull’argomento. «Non vogliamo un Forum del pressapochismo, confezionato solo per chi lo intende come un passaggio dovuto prima di approdare in consiglio comunale». Mirko Nastri, referente del gruppo giovani di Avanti Battipaglia, contesta duramente l’indicazione del delegato al Forum dei Giovani Lorenzo Forlano, sulla data e le modalità indicate per l’elezione del Forum dei Giovani a Battipaglia: «Non si può pensare di portare al voto i giovani battipagliesi il 10 luglio. E’ una data particolare, c’è una fetta di elettori ancora impegnata negli esami di stato e un’altra che avrà iniziato a godersi le meritate vacanza estive . Sembra quasi che non si voglia coinvolgere tutti gli aventi diritto, che ricordo sono oltre 10.000». Se si confermasse questa data, saremo il primo Comune italiano a indire l’ elezioni in tale periodo. Il rischio di non raggiungere il 20% degli aventi diritto è altissimo, non possiamo permetterci un –FALLIMENTO- tra le altre cose –PREANNUNCIATO-. Il coordinatore di Avanti Giovani esprime perplessità anche sulla campagna d’informazione e la decisione di ridurre i seggi da 5 a 1:«Il Comune di Battipaglia non ha fatto nessuna attività d’informazione in merito. Bisognava andare nelle scuole per sensibilizzare gli elettori e far capire loro l’importanza dell’organo nascente,  cosa raccomandata fortemente anche dalla Regione Campania e che avrebbe avvicinato sicuramente molti giovani. A 30 giorni dalla data presunta delle elezioni, la maggior parte non sa ne dell’esistenza del Forum, ne di cosa si occupa. Anche la riduzione dei seggi ci preoccupa. Il regolamento prevede  5 seggi distribuiti su tutto il territorio comunale per agevolare ed incentivare il più possibile gli elettori. Nell’ultima riunione, tenutasi lo scorso mercoledì,  ci hanno comunicato la drastica riduzione, da 5 si passa a 1. Sarà allestito solo nel centro cittadino, all’interno della casa comunale». Avanti Battipaglia Giovani propone di slittare la data a metà ottobre 2022, di programmare le attività d’informazione all’interno delle scuole a partire dalla prima settimana del rientro, ed infine, di non ridurre il numero seggi.