domenica, Giugno 16, 2024

Salerno. Grande successo per l’incontro sulla Giornata mondiale per la sicurezza sui posti di lavoro

Di Lavoro e sicurezza, fra modifiche normative, prevenzione e sanzioni, si è parlato ieri a Salerno, al Saint Joseph Resort, nell’ambito del convegno di studi promosso, in occasione della “Giornata mondiale per la sicurezza sui posti di lavoro”, dall’Ordine dei Consulenti del Lavoro della provincia di Salerno in collaborazione con Unica Formazione per «sensibilizzare, approfondire e diffondere la cultura della sicurezza sui luoghi di lavoro».

«Solo attraverso la cultura della prevenzione – commenta Alessandro D’Amico, presidente Unica Formazione – si può ovviare a tutti questi dati negativi. C’è da dire che il 2023, a livello nazionale, ha fatto registrare meno infortuni, rispetto all’inizio dello scorso anno, con il mese di gennaio che si chiude con il 31% di infortuni contro il 53% del 2022, e questo ci rincuora, ma ovviamente c’è ancora tanto da fare perché oggi, attraverso tutti i rivoli normativi che caratterizzano il Testo Unico sulla sicurezza, ancora non vi è una visione legata alla salvaguardia e alla prevenzione sui luoghi di lavoro. Fino a quando la sicurezza e la prevenzione verranno considerati adempimenti – conclude – avremo molte difficoltà a far capire alle imprese come adeguarsi rispetto al resto degli altri Paesi dell’Ue. Bisogna promuovere la cultura della prevenzione a partire dall’ambito scolastico, come prevede tra l’altro l’ultimo protocollo d’intesa ministeriale».

Al convegno di studi hanno partecipato il presidente dell’Ordine dei Consulenti del lavoro della provincia di Salerno, Carlo Zinno, che ha aperto i lavori, Giuseppe Cantisano, Capo interregionale dell’Ispettorato del Lavoro Sud Italia, che è intervenuto a proposito di “accesso ispettivo e verbale di accertamento; sanzioni in materia di lavoro e provvedimenti del personale ispettivo; attività di difesa del datore di lavoro e ricorsi amministrativi”. Dei casi di applicazione della sospensione dell’attività imprenditoriale previsti dalla normativa, invece, ha parlato Barbara Garbelli, consulente del lavoro, che si è tra l’altro soffermata sugli adempimenti obbligatori per prevenire la sospensione e strumenti applicativi e risparmio contributivo, mentre l’avvocato giuslavorista specializzato in diritto del lavoro e sindacale, Giovanni Ambrosio, ha concluso i lavori con un intervento su “La sicurezza e l’idoneità al lavoro”.

Articoli simili

SEGUICI

17,836FansMi piace
1,950FollowerSegui
912IscrittiIscriviti

Ultimi articoli