sabato, Luglio 20, 2024

Battipaglia. Stazione ferroviaria da circa 2 anni con bagni chiusi per ristrutturazione

Stazione ferroviaria da circa 2 anni con servizi igienici non fruibili agli utenti. WC chiusi per una ristrutturazione interminabile. Ai passeggeri che gli scappa la “pipì” dovranno correre in piazza Farina e piombare in un bar del luogo per soddisfare alle proprie esigenze fisiologiche. Una delle stazioni più antiche d’Italia è senza bagni. Fu attivata nel 1863 con l’apertura del tronco ferroviario BattipagliaEboli. Nel 1883 divenne stazione di diramazione. Nel 193738 su progetto dell’architetto Roberto Narducci fu costruito il fabbricato viaggiatori. Ospita al suo interno una biglietteria, una sala d’attesa, la sala per la dirigenza del movimento, un ufficio della Polfer ed una tabaccheria.

Il piazzale è composto da cinque binari passanti dedicati al servizio passeggeri, muniti di banchine, pensiline, ascensori e sottopassaggi. È presente uno scalo merci di notevoli dimensioni: a suo servizio infatti ci sono undici binari passanti ed uno tronco. È presente anche un fabbricato merci e proprio da Battipaglia hanno origine diversi treni merci.

La stazione è servita da treni regionali Trenitalia svolti nell’ambito di servizio con la Regione Campania e servizi a lunga percorrenza svolti anch’essi da Trenitalia. La stazione è anche fermata dei Frecciargento e Frecciarossa della tratta Reggio CalabriaRoma e di una coppia di Frecciarossa da/per Milano e Torino.

Articoli simili

SEGUICI

18,020FansMi piace
1,960FollowerSegui
917IscrittiIscriviti

Ultimi articoli